Luglio 25, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

UanTuUan esperienza di ascolto immersivo nella Cappella gentilizia di Villa Simonetta

un musicista, un ascoltatore 

prenotazioni f.ragazzoni@fondazionemilano.eu 

ore 19.00 – 20.30 – in Notti Trasfigurate 2021 – dal 5 al 9 luglio 

Finalmente, dopo un anno di assenza, tornano le Notti Trasfigurate della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Fondazione Milano e gli studenti salgono nuovamente sul palco. 

I concerti estivi della Civica saranno ufficialmente inaugurati il 5 luglio nella loro sede naturale, Villa Simonetta, e proseguiranno fino al 9 luglio, con un calendario breve, 

costituito da sei appuntamenti, ma contraddistinto da qualità e novità delle occasioni d’ascolto. 

Sempre nel segno della rinascita e dell’innovazione, la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado nelle sue Notti Trasfigurate introduce UanTuUan (One to One), 

approccio originale ed esclusivo alla musica e allo spazio che la circonda, all’interno della piccola e preziosa Cappella gentilizia di Villa Simonetta. “UanTuUan è un esperimento di ascolto immersivo, di esecuzione esclusiva, di approccio intimissimo alla musica e all’architettura che la accoglie. UanTuUan, cioè One to One, uno a uno, vale a dire un esecutore per un solo ascoltatore nel magico scenario della piccolissima e magnificamente affrescata Cappella gentilizia quattrocentesca di Villa Simonetta: questa l’originale proposta, collaterale alla Rassegna “Notti trasfigurate” in programma dal 5 al 9 luglio, della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Fondazione Milano. Un connubio sorprendente e unico, dunque, tra suono, pittura, spazio risonante e spiritualità, dove un solo ascoltatore per volta, comodamente seduto, potrà godere per circa 15 minuti delle musiche suonate a distanza ravvicinata dagli studenti della Civica Abbado i quali si alterneranno, uno per volta, in una sorta di ideale staffetta tra strumenti e generi diversi tra loro, dagli archi ai legni, dalla musica classica a quella contemporanea a quella antica. Ma al piacere dell’orecchio, l’ascoltatore solitario e privilegiato unirà quello dell’occhio, gratificato dagli splendidi affreschi quattrocenteschi, dal Compianto su Cristo ai Santi Ambrogio e Girolamo attribuiti a Bernardo Zenale, che ingentiliscono e rendono uniche le pareti della Cappella. E proprio da questa interferenza sinestetica, dallo stimolo tra occhio che ascolta e orecchio che guarda, si produrrà un’esperienza particolare, da vivere nel massimo piacere e raccoglimento, sperimentando gli incroci speciali tra suono dello spazio e spazio del suono, tra suono nello spazio e spazio nel suono. Le immagini pittoriche riceveranno di volta in volta nuova luce, racconteranno storie ed emozioni diverse. Così le musiche mostreranno di sé nuove pieghe grazie alla narrazione evocativa degli affreschi. Ma naturalmente si potrà ascoltare anche ad occhi chiusi, immersi nei propri pensieri ed emozioni.UanTuUan avrà luogo negli stessi giorni di “Notti trasfigurate”, dalle 19.00 alle 20.30, secondo un programma che alternerà strumenti e repertori, con un’offerta di brani che gli ascoltatori, selezionati previa prenotazione, potranno di volta in volta scegliere tra quelli proposti dal singolo esecutore”.
Roberto Favaro, Direttore della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado ________

Per vivere l’esperienza immersiva di UanTuUan, in calendario ogni sera dalle 19.00 alle 20.30, secondo fasce di 15 minuti, 

è necessario prenotarsi all’indirizzo f. ragazzoni@fondazionemilano.eu (Fabiana Ragazzoni). 

Ogni spettatore, secondo un programma che alternerà strumenti e repertori, potrà assistere a un unico esperimento d’ascolto, 

ma nella prenotazione (entro il 2 luglio 2021) dovrà segnalare tre preferenze (giorni e fascia oraria). 

Per l’assegnazione, fino a esaurimento posti, si seguirà un criterio cronologico. 

PROGRAMMI UanTuUan 

Cappella Gentilizia 

5 – 9 luglio 2021 

5 luglio 2021
ore 19.00 e ore 19.15 Chiara Busi, flauto dolce – G. P. Telemann, Fantasia n. 3, da 12 Fantasie per flauto solo; J. van Eyck, Fantasia in Echo, da Der Fluyten Lust-hofore 19.30 e ore 19.45 Irene Luraschi, flauto traversiere – J. B. de Boismortier, Suite n. 1 op. 35
ore 20.00 e ore 20.15 Lorenzo d’Erasmo, percussioni medievali – Improvvisazioni su tamburo muto, tabule e tamburello 

6 luglio 2021
ore 19.00 Giulia Gambaro, violino – E. Ysaye, Sonata n. 4
ore 19.15 Giulia Gambaro, violino – N. Paganini, Capriccio n. 23; F. Kreisler, Recitativo e Scherzo Capriccio; N. Paganini, Capriccio n. 16
ore 19.30 Martina Nifantani, arpa – A. F. Marescotti, Mouvement pour harpe – D. Scarlatti, Sonata k. 213 e k. 345
ore 19.45 Martina Nifantani, arpa – F. Liszt, Un sospiro; S. Natra, Ode to the harp; M. De Falla, La vida breve (Spanish Dance)
ore 20.00 e ore 20.15 Leonardo Moretti, violino – N. Paganini/G. Paisiello, Intro, Theme cadenza, variazione finale e coda su L’Amor Contrastato

Morricone/W. A. Mozart, San Francesco parla agli Uccelli da Il flauto magico7 luglio 2021
ore 19.00 e ore 19.15 Maurizio Ghezzi, violino – F. Kreisler, Recitativo e Scherzo Capriccio; J. S. Bach, Fuga dalla sonata n. 1
ore 19.30 e ore 19.45 Miklos Papp, violino – B. Bartók, Melodia e Presto dalla sonata per violino solo
ore 20.00 e ore 20.15 Andrea Fumagalli, violino – J. S. Bach, brani dalla partita n. 3


8 luglio 2021
ore 19.00 Guido Pace, chitarra – F. De Fossa, Variazioni op. 12A. Diabelli, Allegro e andate dalla sonata in la maggiore
ore 19.15 Guido Pace, chitarra – F. De Fossa, Variazioni op. 12; A. Diabelli, Minuetto e rondò dalla sonata in la maggiore
ore 19.30 e ore 20.00 Roberto Ghezzi, viola – M. Reger, Suite n. 1
ore 19.45 e ore 20.15 Roberto Ghezzi, viola – M. Fine, Rock etude n. 1 Big hunk of love 

 9 luglio 2021
ore 19.00, ore 19.15, ore 20.00 e ore 20.15 – Joanna Cordoano, fagottoY. Shin-Itchiro, Divertissement; Telemann, Fantasia n. 10 e n. 3;W. Osborne, Rapsodia
ore 19.30 e 19.45 Giacomo Borali, violino – J. S. Bach, brani dalla partita n. 2.