Luglio 27, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Nestlé supera l’Access to Nutrition Index, migliora la salubrità dei prodotti

Nestlé ha mantenuto la posizione numero uno in una classifica dei produttori di alimenti e bevande per rendere il cibo sano accessibile e accessibile ai consumatori.

L’Access To Nutrition Initiative (ATNI) Global Index valuta i 25 maggiori produttori di alimenti e bevande al mondo in base alle loro politiche, pratiche e prestazioni relative alla nutrizione.

La posizione di vertice di Nestlé è il riconoscimento del suo impegno di lunga data per la nutrizione e la salute, nonché il suo impegno per aiutare ad affrontare le sfide globali dell’obesità e della malnutrizione. Nestlé ha anche superato l’ultimo  ATNI  Global Index nel 2018.

L’azienda ha sostanzialmente migliorato il suo punteggio sulla qualità nutrizionale del suo portafoglio, guidata in parte dalla maggiore domanda dei consumatori per prodotti più sani.

ATNI ha anche riconosciuto la forte strategia di governance e nutrizione di Nestlé. Alcuni punti salienti includono:

  • L’impegno di Nestlé per rendere disponibile cibo nutriente alle persone a tutti i livelli di reddito. Ciò include la fortificazione con vitamine e minerali per affrontare le carenze nutrizionali.
  • Una strategia ben strutturata sull’obesità e le malattie croniche legate all’alimentazione in linea con le linee guida internazionali, come le  raccomandazioni dell’OMS sull’assunzione di sodio e zucchero.
  • Una forte politica di marketing responsabile per i bambini. 
  • Sostegno agli sforzi del governo per combattere tutte le forme di malnutrizione. 
  • Reporting trasparente rispetto agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite . 


Rob Cameron, Global Head of Public Affairs di Nestlé, afferma: “Le persone in tutto il mondo stanno lottando per accedere a cibi nutrienti e convenienti. Il nostro obiettivo è offrire cibo e bevande che fanno bene alle persone e al pianeta. Siamo orgogliosi del riconoscimento da ATNI e prendi questo come un incoraggiamento a continuare il nostro lavoro per migliorare la nutrizione e la salute. Le aziende hanno un ruolo cruciale da svolgere nell’affrontare le sfide nutrizionali globali”.