Luglio 30, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Layz presenta il suo nuovo singolo: “Lazzaro”

Layz approfondisce i retroscena e le curiosità del suo ultimo singolo, “Lazzaro”, fuori anche su YouTube con un videoclip ufficiale. U testo, quello del singolo, molto intimo, personale e soprattutto diretto, come tutta la discografia del rapper romagnolo

Ti senti più leggero dopo aver pubblicato “Lazzaro”? Ti è servito in qualche modo per liberare le tue emozioni?

Appena ho finito di scrivere Lazzaro mi sono sentito sicuramente più leggero, sono pesi che se non avessi buttato fuori cosi non li avrei mai liberati. Mi è servito anche per creare empatia con le persone che ascoltano la canzone.


Com’è nata l’idea del videoclip ufficiale?

L’idea del videoclip è nata dopo, volevo ripercorrere con le immagini ciò che il testo esprime, ho incontrato il Videomaker e insieme abbiamo buttato giù le idee che avevo. E il risultato direi che è stato oltre le aspettative.


Già l’anno scorso avevi in mente di realizzare un brano come “Lazzaro” oppure l’idea è nata recentemente?

Sapevo da tempo che avrei fatto un pezzo come Lazzaro dovevo solo trovare il momento giusto, e il primo lockdown è stato perfetto, mi sono preso il mio tempo per scriverla e l’ho fatto. Il mio nome di battesimo mi ha creato molti problemi da bambino e ragazzino e quando ho iniziato a fare musica sapevo che avrei scritto di questo.

Il tuo rap è riconoscibile per essere molto diretto, senza molti giri di parole. Sin dagli inizi hai sviluppato questa peculiarità?

Penso di si. Nella vita sono sempre stato il contrario di questo nel senso che ho sempre fatto fatica a esprimermi con le persone a volte creando anche ambiguità forse. Con il rap ho bilanciato questa cosa. Il rap mi serve proprio a questo riuscire a dire pensieri che a parole farei fatica per via del mio carattere. Quando scrivo mi prendo i miei tempi e spazi.

In Lazzaro noti già delle differenze rispetto a progetti passati come “nel profondo”?

Non credo le ho scritte nello stesso periodo. “Nel profondo” è prettamente rap nel senso più stretto del termine, ci sono tutti gli elementi di questo genere dalle citazioni ai cambi di metrica, dalle metafore all’attitudine. “Lazzaro” è conscious, è la storia della mia vita. Sono due pezzi differenti si ma non ci sono differenze per quanto riguarda il mio livello di rap.