Luglio 25, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Alla scoperta dei tesori artistici e architettonici a cura di Cooperativa Archeologia

Weekend tra le meraviglie della Cattedrale di Santa Maria del Fiore e negli angoli nascosti di “Siena fuori dal Campo” con Cooperativa Archeologia 

Sabato 12 e domenica 13 giugno due nuovi appuntamenti trail centro storico di Firenze e le bellezze dell’entroterra toscano 

Firenze — Le meraviglie della Cattedrale di Santa Maria del Fiore in piazza del Duomo a Firenze e l’itinerario sulle strade di Siena e negli angoli segreti che circondano piazza del Campo. Un nuovo weekend di visite guidate di EnjoyFirenze®, il calendario di appuntamenti di Cooperativa Archeologia che conduce tra i tesori della Toscana, in compagnia di guide e archeologi esperti. Dopo la pausa imposta dal Covid-19, in programma un nuovo ciclo di incontri nei luoghi, nella storia e nei segreti del passato di Firenze e del territorio, su prenotazione obbligatoria.

Sabato 12 giugno, mattina, una particolare visita stratigrafica del Duomo e della piazza, per porre in evidenza la continuità storica di un luogo che dal I secolo avanti Cristo ha visto il passaggio da zona di abitazioni ad uso civile ad area religiosa, con la fondazione della chiesa di Santa Reparata, abbattuta nel 1379 per far posto alla costruzione della nuova e più grande cattedrale intitolata a Santa Maria del Fiore. Un incontro con la città attraverso uno dei suoi luoghi simbolo, per conoscere la storia della piazza e della Cattedrale, ma anche il passato e le vicende urbanistiche della Firenze meno nota, quella romana e paleocristiana.

A seguire, domenica 13 giugno, un itinerario diverso, alla volta di Siena e dei suoi angoli bellissimi ma meno conosciuti. Un cammino fra strade, stradine, e palazzi per scoprirne leggende, segreti, curiosità e capolavori d’arte. Non mancheranno poi le occasioni per parlare di Dante e della sua Commedia: l’Alighieri ha infatti trovato un posto all’Inferno, in Purgatorio o in Paradiso a tutti i maggiori personaggi del suo tempo, tra cui figurano anche alcuni senesi. Dalla basilica di San Clemente in Santa Maria dei Servi, nel Terzo di San Martino, altre storie fra truci e piccanti ci attendono sulla via che ci riporterà in piazza del Campo.

A seguire, domenica 20 giugno la visita al Parco Mediceo di Pratolino, un giardino incantato, che il tempo ha modificato e distrutto ma in cui restano ancora a ricordo, vasche, grotte, fontane e la grandiosa statua del Gigante dell’Appennino, opera del Giambologna. A concludere la rassegna di appuntamenti, sabato 26 giugno, la passeggiata alla scoperta di due chiese fiorentine e dei capolavori in esse contenuti, commissionati da importanti famiglie fiorentine: Ognissanti e Santa Trinita.

Gli appuntamenti sono su prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it.

Gli eventi sono organizzati nel rispetto delle normative in materia di Covid-19; per partecipare è obbligatorio indossare la mascherina.