Giugno 14, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Engadin St. Moritz, mettiamoci gusto!

Viennese con vista. Specialità della Berghaus Diavolezza © Steve Hadorn


Trekking gastronomici, romantici aperitivi al tramonto, grigliate in libertà ad alta quota, ristoranti superlativi anche a oltre 3000 metri e grandi terrazze panoramiche baciate dal sole. L’estate sulle montagne di St. Moritz si presenta ricca di piaceri da scoprire e assaporare.

Grigliata a Sass Queder sulla Diavolezza
© Romano Salis

Via Gastronomica del Corvatsch, mangiato e smaltito!

Un classico dell’estate al Corvatsch è la Via Gastronomica, una passeggiata che non richiede particolari esperienze, scandita dai piaceri e dai sapori della tradizione grigionese. Il pranzo itinerante prevede tre tappe e due itinerari possibili, di diverse lunghezze e livelli di difficoltà. Si parte a piedi dalla stazione a monte di Furtschellas e si arriva a Sils Maria passando per l’incantevole Valle Fex. La prima tappa e punto di partenza della Via Gastronomica è il ristorante di montagna La Chüdera, dove si comincia facendo una colazione o un antipasto. Da qui il tracciato più facile e breve porta in circa 2 ore all’Hotel Sonne Fex, dove viene servito il piatto principale a scelta tra quattro, tutti tipici dei Grigioni. Se si vuole combinare all’escursione culinaria anche la vista fantastica delle cime e dei laghi alpini del Corvatsch, si può prendere il sentiero più lungo e impegnativo, che in circa 5 ore porta al lago Sgrischus e al Piz Chüern e poi scende verso la Valle Fex. Il dolce fatto in casa viene servito all’Hotel Seraina, a conduzione familiare nel paesino idilliaco di Sils Maria. Il costo a persona per intraprendere la Via Gastronomica del Corvatsch, comprensivo di funivia e menu di tre portate, è di 60 CHF a persona, bevande escluse. 

Via Gastronomica del Corvatsch
© Romano Salis

Muottas Muragl, set della “dolce estate engadinese”

Sulla terrazza panoramica del Romantik Hotel Muottas Muragl, davanzale che affaccia su quello che probabilmente è il punto panoramico più bello dell’Engadina, gli ospiti vengono deliziati e allietati specialmente nell’ora magica del tramonto. Ogni mercoledì dal 9 giugno al 8 settembre si sale a 2.456 metri d’altezza con la funicolare rossa da Punt Muragl per godere, dalle ore 18.30 alle 19.30, di un aperitivo con la musica del corno alpino. Per proseguire all’insegna del romanticismo, si può riservare un tavolo per una cena a lume di candela al ristorante panoramico Muottas Muragl, arredato in legno di pino cembro e noce. Oppure, al ristorante self service Scatla – pront’ a manger, dallo stile moderno a vetrata e un concetto di gastronomia più innovativo e internazionale

Terrazza panoramica del Romantik Hotel Muottas Muragl, punto di partenza per fare escursioni.© Engadin St Moritz Mountains AG/ Fabian Gattlen

Grigliata in montagna, dove farla? 

Sass Queder, a quota 3.066 metri nel comprensorio della Diavolezza si trova l’area pic-nic più ad alta quota d’Europa, attrezzata con una griglia e un focolare da utilizzare gratuitamente. Gli escursionisti amano questo luogo, facilmente raggiungibile in circa 40 minuti di cammino dalla stazione a monte della Diavolezza. Il sentiero presenta solo 100 metri di dislivello ed è adatto anche ai bambini. Prenotando il pacchetto «La magia del fuoco», all’organizzazione della vostra grigliata perfetta ci pensa lo staff della Berghaus Diavolezza. Il cesto completo offerto include legna, fiammiferi, carne per la grigliata con salse a scelta, insalata mista, brezel, dessert, birra, aqua e bibite a scelta al costo di 130 CHF (prezzo per due persone, funivia a/r inclusa). Oppure, il posto ideale per fare un barbecue in alta montagna è al Corvatsch sul Sentiero delle Acque, nei pressi del lago Rhodonit. Qui un focolare a legna con griglia è a disposizione in un’area attrezzata con vista panoramica. Un consiglio su dove acquistare la carne: il ristorante in quota alla stazione a monte di Furtschellas, La Chüdera, dove sono in vendita salsicce Bratwurst e Cervelat.

Incanto serale a 2.978 metri alla Berghaus Diavolezza
© Steve Hadorn