Giugno 23, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

“Oltre il confine”, il racconto della storia di Ettore Castiglioni, approda su CHILI

Oltre il confine

Oltre il confine

Il docufilm sulla storia dello scalatore scrittore su CHILI dal 25 maggio

Locandina del film

Arriva su CHILI, grazie alla distribuzione di Emera FilmOltre il confine, il docu-film di Andrea Azzetti Federico Massa prodotto dalla trentina GiUMa produzioni, da Imago Film di Lugano, dall’Associazione Culturale Gooliver di Padova e coprodotto da RSI – Radiotelevisione Svizzera. Il documentario narra l’incredibile storia di Ettore Castiglioni, grande alpinista ed irrequieto scrittore, che trovò la sua ragione di vita nell’aiutare ed accompagnare verso il confine svizzero numerosi Ebrei e profughi in fuga dagli orrori della seconda guerra mondiale. 

I due giovani registi debuttano con un’opera che vede la fondamentale collaborazione di Marco Albino Ferrari, uno dei maggiori esperti della figura di Castiglioni, interpretato in questo film da un magistrale Stefano Scandaletti, che indossa i sofferti panni del protagonista in una performance emozionante e coinvolgente. Oltre il Confine è una produzione Italo-Svizzera che ha potuto avvalersi di location incredibili a fare da sfondo alle vicende narrate: dalle Dolomiti a Berna, passando per Aosta, Trento ed alcuni dei più suggestivi paesaggi Elvetici ed Italiani. 

La figura di Ettore Castiglioni è ampiamente celebrata nel suo ruolo di alpinista, ma a risultare ancora più affascinante è la sua storia personale. Personaggio solitario e misterioso, la sua unica compagnia furono i suoi diari, ai quali narrava le sue vicende, rivelando una personalità complessa: da un lato un uomo colto dall’animo nobile e di una forza di volontà straordinaria. Dall’altro un sognatore introverso, incapace di aprirsi all’altro da sè. La sua storia è quella di un’evoluzione personale, raggiungibile solo attraverso una sfida con se stessi e le proprie paure, in un’incessante crescita in cui gli umani imparano dai loro stessi limiti. 

Dal suo debutto, Oltre il Confine è riuscito ad aggiudicarsi numerosissimi premi e riconoscimenti da parte della critica di festival e manifestazioni in tutto il mondo: alla sua prima uscita ufficiale ad un festival si è aggiudicato il Premio Città di Imola come miglior Film Italiano al Trento Film Festival. In quasi un anno dal suo debutto al Film Festival di Trento ha partecipato a più di 60 tra eventi, festival e rassegne in quasi tutto il mondo tra cui il celebre Banff Mountain Film Festival in Canada. È andato inoltre in onda sul canale La2 della RSI – Radiotelevisione Svizzera e risulta essere il documentario italiano più premiato del 2017 secondo il sito cinemaitaliano.info con ben 11 riconoscimenti. Pluripremiata è anche la troupe che ha partecipato alla realizzazione del documentario, ad occuparsi delle musiche del lungometraggio è lo svizzero Zeno Gabaglio, mentre invece del montaggio si è occupato il talentuoso Benni Atria. 

Regia: Andrea Azzetti, Federico MassaSoggetto e sceneggiatura: Andrea Azzetti, Federico Massa, Gerassimos Valentis, Villi Hermann
Fotografia: Andrea Azzetti
Montaggio: Benni Atria
Musica: Zeno Gabaglio
Riprese: Andrea Azzetti, William Carrer, Federico Massa, Lorenzo Pezzano, Gerassimos Valentis
Scenografia: Maria Ida Clementel
Costumi: Miriam Rossi
Trucco: Lucia Santorscola
Sound design: Marco Zambrano 

Prodotto da: Villi Hermann, Federico Massa, Giuliano Torghele in coproduzione con RSI RADIOTELEVISIONE SVIZZERA – Silvana Bezzola Rigolini in collaborazione con TRENTO FILM COMMISSION
Con il contributo di: C.A.I. – Vibram
In associazione con: AVILAB – STUDIO ALL IMAGE
Delegato di produzione: Raffaele Pizzato Sartorelli
Assistente di produzione: Giulia Pigato, Laura Donato
Assistente di produzione RSI: Alessandra Witzig
Direttore fotografia seconda unità: Lorenzo Pezzano
Fonico presa diretta: Marco Zambrano, Rico Andriolo, Marco Dorici
Con il contributo di: CREDITO VALTELLINESE – MONTURA, APT MADONNA DI CAMPIGLIO, PINZOLO VAL RENDENA, S.A.T. – B.I.M. – COMUNE RUFFRÉ-MENDOLA
Con il sostegno di: APT SAN MARTINO DI CASTROZZA, PASSO ROLLE, PRIMIERO VANOI COMUNE DI TREGNAGO – C.A.I. SEZIONE PARMA, C.A.I. SEZIONE TREGNAGO
Nazionalità: ITALIANA, SVIZZERA
Anno: 2017
Durata: 66 min.

ANDREA AZZETTI – Regia e direttore della fotografia

Padovano doc, Andrea Azzetti si forma fin da subito sul campo. Appassionato da sempre di immagini, decide all’età di 20 anni di farlo diventare il suo lavoro. Partito inizialmente come fotografo, sente, con il passare del tempo, di doversi convertire all’idea di movimento; è così che inizia ad utilizzare la telecamera, strumento che ancora oggi lo accompagna in tutti i suoi spostamenti. Negli anni collabora come video-reporter con le maggiori testate nazionali RAI, Mediaset, Sky. Ha dedicato particolare attenzione all’uso della luce realizzando numerosi video aziendali, nei quali ha sempre cercato di arricchire le immagini con scelte innovative e coraggiose.

FEDERICO MASSA – Regia

Autore di documentari e video-installazioni. Nato e vissuto in Spagna, si laurea in filosofia a Padova. Dallo studio sul rapporto tra la vita e il pensiero in Cartesio, realizzato in occasione della  tesi, ha sviluppato la sua personale ricerca cinematografica incentrata sulle diverse connessioni tra biografia e psicologia del personaggio. All’Università ha coltivato la passione per il cinema collaborando con il Prof. Gian Piero Brunetta e il Prof. Mirco Melanco nella realizzazione di documentari con protagonisti Ermanno Olmi, Marco Paolini e Mario Rigoni Stern; successivamente si è formato con il regista Ansano Giannarelli, fondatore dell’AAMOD. Le opere audiovisive create sono state presentate in diversi luoghi della cultura, tra cui: Triennale di Milano, MART, EXPO, Torino Film Festival, Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, Banff Film Festival, Comune di Padova, Pordenone Legge, Comune di Vicenza, Istituto Veneto di Scienza Letteratura ed arti. Dal 2012 ha intrapreso anche l’attività di docenza, collaborando, tra gli altri, con il Master di sceneggiatura Mazzacurati, il MIUR, l’Università degli Studi di Padova, AICS, Associazione Culturale Gooliver, ASI, Irecoop Veneto e IUAV Venezia.