Giugno 14, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

DRINK: FOR YOUR EYES ONLY

BARTENDER: Gian Maria Ciardulli, bar manager del Donna di Cuori di Cecina (Livorno)

INGREDIENTI:4,5 cl Seven Hills Italian Dry Gin
3 cl sherry fino
1,5 cl Liquore Genziana Borsi
1,5 cl Amaro Alpestre
3 spray Essentia blend N.4 Podere Santa Bianca
3 dash lemon bitters
Bicchiere: coppa vintage
Garnish: sedano

PREPARAZIONE:
Il drink si prepara con la tecnica rolling. Versare il Seven Hills Italian Dry Gin e tutti gli altri ingredienti nella parte più piccola di uno shaker a due pezzi, quindi versare il composto nella metà più grande, precedentemente riempita di ghiaccio. Con un colino, far scivolare il tutto tra le due parti dello shaker per cinque volte. Versare in una coppa vintage e decorare con del sedano.

IL DRINKUn twist sul classico Negroni, realizzato da Gian Maria Ciardulli, bar manager romano di scuola Aibes, da anni al Donna di Cuori di Cecina, che si ispira a un racconto di Ian Fleming, Risiko (in italiano Rischio), della raccolta ‘Solo per i tuoi occhi‘. Datata 1961, fu la prima raccolta incentrata sul personaggio di James Bond e da qui è nato anche ‘Solo per i tuoi occhi‘, dodicesimo film della saga dell’agente 007, in questo caso interpretato da Roger Moore e diretto da John Glen nel 1981. Ma è proprio nel racconto Risiko che l’agente segreto di Sua Maestà si trova in missione a Roma e precisamente all’Hotel Excelsior di Via Veneto, dove ordina il suo primo Negroni. Nello stesso albergo, qualche anno prima, il barman Giovanni Raimondo aveva creato il Cardinale, prima rivisitazione romana del Negroni, ma in chiave più secca. Il drink di Ciardulli è proprio un omaggio alla sua città, Roma e alla sua ‘naturale’ internazionalità. Questo grazie all’uso del Seven Hills Italian Dry, eccellenza del Made in Italy nel mondo, che incarna perfettamente il cosiddetto Spirito Italiano, con le sue sette botaniche – tra cui sedano, camomilla, carciofo e melograno. Il cocktail ‘For your eyes only‘ è quindi un Negroni dal gusto più secco e pungente, come lo ordinerebbe James Bond tra un Martini e l’altro, durante la pausa di una missione!