Giugno 25, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Festa dell’Europa: la Toscana si è illuminata di blu, domani seduta solenne

Firenze – La Toscana si è illuminata di blu per la Festa dell’Europa. All’iniziativa promossa dal Consiglio reginale, su impulso della commissione per le politiche europee, hanno risposto più di cento Comuni, comprese tutte le città capoluogo. Da Firenze, con l’illuminazione dell’Istituto degli Innocenti, a Scarperia e San Piero, da Livorno a Cascina, dove ha presenziato il presidente dell’Assemblea toscana Antonio Mazzeo, da Siena ad Arezzo, da Monteriggioni a Montalcino: tante le immagini che resteranno.

“Un’adesione sorprendente di cui voglio ringraziare le sindache e i sindaci della Toscana – è il commento del presidente Mazzeo – che dimostra come la scelta di fare della festa dell’Europa la festa dei cittadini e delle istituzioni sia stata giusta”. Il palazzo del Pegaso è stato illuminato con il blu dell’Europa già da sabato 8 maggio.

Martedì 11 maggio alle 11, il programma delle celebrazioni si chiude con la seduta solenne del Consiglio regionale<http://www.consiglio.regione.toscana.it/iniziative/vista?id=3405>. Interverranno il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, con un video saluto, il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, il presidente della Toscana, Eugenio Giani, e Renaud Dehousse, presidente dell’Istituto universitario europeo.

Aprirà i lavori un video realizzato nello spirito di “accorciare le distanze tra Toscana ed Europa” e con il proposito di offrire un contributo destinato ad accompagnare le varie occasioni istituzionali dell’Assemblea toscana. Per questa seduta solenne, in collaborazione con l’ufficio scolastico regionale, sono state coinvolte le scuole della Toscana che potranno partecipare in collegamento streaming.

In questi giorni, sarà lanciata anche una pagina Instagram del Consiglio (#EuropeDay2021, #ToscanaInEuropa).

Soddisfazione per la riuscita delle iniziative esprime anche il presidente della commissione per le politiche europee, Francesco Gazzetti: “Un ringraziamento a tutti coloro che hanno sentito di voler condividere lo spirito di queste celebrazioni, che ci avvicinano all’Europa e sono il frutto del lavoro che stiamo portando avanti, tutti insieme, in commissione e che può contare sulla costante collaborazione del presidente del Mazzeo e del Consiglio tutto”. Gazzetti vuole ricordare il “confronto interno” che ha mosso la commissione, “l’impulso iniziale del capogruppo Marco Stella”, quando si è pensato di istituzionalizzare anche in Toscana la Festa dell’Europa, e “il contributo fondamentale di tutti i commissari, con il ruolo determinante dell’Ufficio di presidenza (il presidente e i due vicepresidenti, Giovanni Galli e Anna Paris, ndr)”.