Giugno 20, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Cultura: Mazzeo, riapertura teatri è messaggio di grande speranza

Firenze – “Riaprire i teatri è un messaggio di grande speranza, che dalla Pergola lanciamo e diffondiamo a tutta la Toscana” così il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, presente alla Pergola per la conferenza stampa per la riapertura dei teatri della Fondazione Teatro della Toscana, alla quale sono intervenuti, tra gli altri. l’assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Luigi Salvadori, e il direttore artistico della Pergola, Stefano Accorsi.

“È possibile ripartire e dalla cultura, dal mondo degli spettacoli dal vivo può arrivare forte l’impulso alla ripresa del turismo sul nostro territorio. Noi – continua il presidente – dobbiamo costruire le condizioni perché questi luoghi non si chiudano più, perché abbiamo bisogno di provare emozioni come quella che ho provati ieri a Pontedera assistendo allo spettacolo messo in scena da Stefano Accorsi. Ne abbiamo bisogno per superare il momento delle difficoltà cui ci ha costretto la pandemia e per guardare al futuro con fiducia”.

“Riaprire un teatro significa accendere un faro nella lunga buia notte della pandemia. Significa dare speranza e guardare al futuro aggiunge Mazzeo – . La cultura non è il superfluo di cui possiamo fare a meno. Ce ne siamo accorti in questi mesi: senza cultura, senza teatri, significa annullare la speranza, non dare respiro all’umano più vero. E’ stata una scelta di necessità per salvaguardare la salute pubblica, un bene prezioso certamente da tutelare. Ma non c’è uomo senza lo spazio libero del pensiero, dello “spirito”. E la cultura, il teatro è alimento per questo “spirito”, è l’aria di questo spazio. Ecco perché oggi è una festa per le toscane e i toscani, in cui sentiamo di fare un passo veramente grande verso il superamento di questo terribile periodo”.

Mazzeo ricorda anche le iniziative in programma per le celebrazioni di Dante Alighieri: “La sinergia tra istituzioni e i luoghi del cuore e dell’infinito quali sono i teatri sarà un ulteriore stimolo alla ripartenza e al coinvolgimento dei cittadini e delle cittadine della Toscana”.

Infine, il presidente Mazzeo ricorda il bando del Consiglio regionale della Toscana col quale viene stanziato un milione di euro per contributi ai lavoratori autonomi dello spettacolo. ”Un sostegno importante, anche se non esaustivo dei bisogni, – dice Mazzeo – per dare ristoro a una categoria di lavoratori che ha dovuto fermarsi completamente durante questi lunghi mesi di pandemia”.