Giugno 20, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

#FestaEuVenezia2021: il Comune di Venezia si aggiudica nuovamente il bando Europe Direct

Il Comune di Venezia si aggiudica nuovamente il bando europeo Europe Direct, la rete europea di informazione al servizio dei cittadini, creata dalla Commissione europea per far conoscere le attività e le opportunità offerte dall’Unione europea . In questo modo, proseguendo un cammino che dura da più di 20 anni, Venezia sarà ancora sinonimo di Europe Direct fino al 2025. Il Comune di Venezia, in qualità di capofila del progetto e organismo ospitante, dispone infatti sin dal 1999 dello sportello informativo. Europe Direct Venezia Veneto è già risultato vincitore di tre mandati indetti dalla Commissione europea per la selezione delle strutture e dei partner ai fini della gestione dei Centri di Informazione per il quadriennio 2009-2012, il quinquennio 2013-2017 e il triennio 2018-2020.

Per festeggiare questo importante traguardo si è svolta questa mattina una tavola rotonda on line con i 27 partner della rete veneta, che conta 38 sportelli in tutto il territorio, alla quale sono intervenuti, per il Comune di Venezia, la presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, il vicesindaco con delega ai Progetti comunitari, Andrea Tomaello, la direttrice Ufficio Europe Direct Venezia, Francesca Vianello. 

I centri di informazione Europe Direct, presenti in tutti i Paesi dell’UE con oltre 400 Centri, sono distribuiti su tutto il territorio nazionale e ospitati da enti pubblici locali (regioni, province, città metropolitane, comuni), università, cooperative, consorzi e associazioni. Il Comune di Venezia fa parte dei centri selezionati in Italia che danno continuità al servizio informativo europeo ai cittadini attraverso un apposito sportello che permette a singoli, imprese e istituzioni di ottenere informazioni complete e consigli pratici, “a portata di mano”, sui diritti sanciti dalla legislazione europea nonché sulle opportunità che derivano dalla partecipazione all’Unione europea.

“Colgo l’occasione per ringraziarvi tutti per essere riusciti a raggiungere nuovamente questo importante traguardo”, ha esordito la presidente Damiano che questa mattina ha fatto visita allo sportello Europe Direct di via Spalti a Mestre. “Con il vostro lavoro e il vostro impegno, che mi ha entusiasmato da subito, non solo avete vinto il bando, ma siete anche arrivati secondi in tutta Italia. Il vostro è davvero un lavoro incessante e capillare, sul territorio e rivolto soprattutto ai ragazzi. Quest’anno inoltre abbiamo voluto legare la Festa dell’Europa alle celebrazioni per i 1600 anni di Venezia, trasformandola quindi in un’importante occasione per far conoscere da vicino la città e le sue tradizioni”.

Anche il vicesindaco Tomaello si è soffermato sull’importanza di avere uno strumento così efficiente, come appunto lo Europe Direct, per essere di supporto ai giovani che vogliano conoscere l’Unione Europea e viverla appieno: “Dare risposte precise ed esaurienti – ha aggiunto – ai cittadini ma anche a tutti quegli amministratori che vogliano fare rete e scambiarsi buone pratiche è un punto di forza. Solo in questo modo si possono portare a casa i risultati, come è riuscita a fare Venezia con un risultato di 94 punti di 100, nell’aggiudicazione di questo bando”.