Maggio 6, 2021

A Sacile parte “Sosteniamo chi ci Cura”, per il benessere degli operatori sanitari

Al via Sosteniamo chi ci Cura, Programma Benessere per Operatori Sanitari

Pordenone – La Fondazione Maharishi con l’Associazione Meditazione Trascendentale Maharishi ha
avviato, presso la Residenza Protetta per anziani, nel comune di Sacile, il progetto
Sosteniamo chi ci Cura – Programma Benessere per Operatori Sanitari. L’obiettivo del progetto è la riduzione di stress, ansia e depressione e il miglioramento dello stato di benessere del personale sanitario attivo presso strutture ospedaliere, cliniche, RSA e residenze sanitarie.

Il progetto assume una particolare valenza in questo periodo in cui il personale sanitario è
sottoposto a forti tensioni e carichi di lavoro a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.

Il Programma Benessere per Operatori Sanitari è già stato utilizzato con ottimi esiti in ospedali, cliniche e scuole di medicina in tutto il mondo nonché in altri contesti ad alto livello di stress, come carceri ed accademie militari, per aiutare i pazienti affetti da stress post traumatico e per il recupero dalle dipendenze.

La Residenza Protetta di Sacile ospita 85 pazienti con il supporto di quasi 80 operatori. Il progetto è stato avviato lo scorso 13 aprile in collaborazione con Cooperativa Itaca di
Pordenone
 che gestisce la gran parte dei servizi ed attività della struttura, e con il sostegno del Comune di Sacile.

Cooperativa Itaca ha inserito Sosteniamo chi ci Cura – Programma Benessere per
Operatori Sanitari tra le attività formative per i propri dipendenti e collaboratori e ha ottenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia la valorizzazione del progetto come corso ECM con riconoscimento di crediti formativi per le professioni sanitarie.

Il progetto ha anche valenza scientifica. La fase di ricerca per la valutazione degli effetti della riduzione di stress e di stress percepito, di burnout e depressione nel personale dipendente sarà condotta dall’equipe della professoressa Chiara Ruini del dipartimento di Psicologia dell’università di Bologna in collaborazione con l’università di Algarve, Portogallo.

La ricerca valuterà anche la resilienza psicologica ed emotiva e i miglioramenti apportati dall’introduzione del progetto.

Il Comune di Sacile è già stato partner nel progetto europeo FRIENDS finanziato dal
programma Erasmus+ dell’Unione Europea che ha applicato la tecnica di Meditazione
Trascendentale nelle scuole e in contesti educativi non formali per promuovere la salute mentale e il benessere nonché per ridurre il burnout di studenti e insegnanti.
In seguito a tale positiva collaborazione è stato possibile avviare a Sacile il Programma
Benessere per Operatori Sanitari presso la Residenza Protetta per anziani della città.

La Meditazione Trascendentale è una tecnica mentale semplice e naturale che si pratica per circa 20 minuti, comodamente seduti ad occhi chiusi. È una pausa efficace e piacevole che contrasta il malessere creato dallo stress e rigenera la mente e il corpo.

Essa rappresenta quindi il supporto ideale per promuovere la salute del personale sanitario, proteggendolo dal rischio di stress e consentendo l’aumento dell’efficienza e della soddisfazione nello svolgimento della propria professione.

Lo stress è la causa dell’allontanamento della persona dalla consapevolezza delle proprie
potenzialità e dalla capacità di poterle esprimere al meglio.

Nella convinzione che sia possibile investire in un futuro con meno stress, la Fondazione
Maharishi è attiva nel raccogliere fondi per sostenere l’implementazione della pratica della Meditazione Trascendentale e aprire collaborazioni con istituzioni, enti operanti nel mondo dell’istruzione, della sanità, della ricerca e dell’Università.