Maggio 8, 2021

Salvatore Ferragamo S.p.A. L’Assemblea Generale Annuale degli Azionisti ha approvato: Assemblea ordinaria

·        Bilancio d’Esercizio della Società al 31 dicembre 2020. E ‘stato inoltre presentato il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2020, che evidenzia ricavi totali per 915.825 migliaia di Euro (-33,5% rispetto al 2019), EBITDA per 160.226 migliaia Euro (-52,2% rispetto al 2019), EBIT negativo per 61.541 migliaia di Euro (nel 2019 era positivo per 149.698 migliaia di Euro) e una Perdita Netta di periodo di 71.696 migliaia di Euro (nel 2019 era un Utile Netto di 87.365 migliaia di Euro );

· La        politica per la remunerazione degli Amministratori, dei Dirigenti con Responsabilità Strategiche e dei Membri dell’Organismo di Vigilanza per l’anno 2021;

·        La nomina del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2021-2023;

  • l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie;

Riunione straordinaria

·        La modifica dell’articolo 6 del vigente Statuto Sociale relativo all’aumento del voto.

Firenze, 22 aprile 2021 – Si è riunita oggi in seduta ordinaria e straordinaria e in seduta ordinaria e straordinaria l’Assemblea degli Azionisti di Salvatore Ferragamo SpA (MTA: SFER), capogruppo del Gruppo Salvatore Ferragamo, uno dei leader mondiali nel settore del lusso unica convocazione, sotto la Presidenza di Ferruccio Ferragamo, mediante comunicazioni video e telematiche ai sensi dell’art. 106 del Decreto Legislativo 17 marzo 2020, n. 18 – la cui applicazione è stata prorogata dal Decreto Legislativo 31 dicembre 2020, n. 183 (cd “Cura Italia”) – adottato nell’ambito della le misure di contenimento dell’epidemia “Covid-19”, e con l’intervento dei soci in Assemblea esclusivamente per il tramite del Rappresentante Designato.

Bilancio 2020

L’Assemblea degli Azionisti ha approvato il Bilancio al 31 dicembre 2020 della capogruppo Salvatore Ferragamo SpA, così come presentato dal Consiglio di Amministrazione del 9 marzo 2021, che evidenzia una perdita di esercizio di 34.070.066 Euro. L’Assemblea ha inoltre deliberato di coprire integralmente tale perdita dell’esercizio utilizzando per pari importo la Riserva Straordinaria.

Durante l’Assemblea degli Azionisti è stato inoltre presentato il Bilancio Consolidato per l’anno 2020 del Gruppo Salvatore Ferragamo ed è stato presentato – quale sezione della Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla gestione per l’anno 2020 – il Consolidato Non Finanziario Dichiarazione ai sensi del Decreto Legislativo 30 dicembre 2016, n. 254, per l’anno 2020.

Politica di remunerazione

L’Assemblea degli Azionisti ha approvato la politica della Società in materia di remunerazione degli Amministratori, dei Dirigenti con Responsabilità Strategiche e dei componenti degli organi di vigilanza per l’anno 2021, come illustrato nella Sezione Prima della Relazione sulla politica di remunerazione e compensi corrisposti ai sensi dell’articolo 123- ter del TUF e dell’art. 84-quater e dell’Allegato 3A, Schema 7-bis del Regolamento Consob n. 11971/1999.

L’Assemblea ha inoltre deliberato favorevolmente la Sezione Seconda della predetta Relazione contenente, tra l’altro, una sintesi dei compensi corrisposti a qualsiasi titolo e sotto qualsiasi forma per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2020 a favore di tali soggetti.

Nomina del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2021-2023

L’Assemblea degli Azionisti della Salvatore Ferragamo SpA ha nominato, attraverso il meccanismo del voto di lista, il Consiglio di Amministrazione della nuova Società, determinando in 10 il numero dei suoi componenti e fissandone la durata in tre anni, con scadenza quindi alla data dell’Assemblea chiamato ad approvare il bilancio al 31 dicembre 2023.

Il Consiglio di Amministrazione è quindi composto dai seguenti Consiglieri: Leonardo Ferragamo, Michele Norsa, Micaela le Divelec Lemmi, Giacomo Ferragamo, Angelica Visconti, Peter KC Woo, Umberto Tombari, Patrizia Michela Giangualano e Marinella Soldi, tratti dalla lista di maggioranza presentata da l’azionista Ferragamo Finanziaria SpA, titolare di una partecipazione rappresentativa del 54,28% del capitale sociale della Società, e Anna Zanardi Cappon, tratto dalla lista di minoranza presentata da un gruppo di soci titolari di una partecipazione rappresentativa complessivamente dell’1,77651% del capitale sociale della Società .

Gli amministratori Umberto Tombari, Patrizia Michela Giangualano, Marinella Soldi e Anna Zanardi Cappon hanno dichiarato di essere in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dall’articolo 148, comma 3, del Testo Unico della Finanza e dal Codice di Autodisciplina delle società quotate.

curricula vitae dei membri del Consiglio di Amministrazione sono disponibili sul sito internet della Società all’indirizzo http://group.ferragamo.com Sezione Governance / Consiglio di Amministrazione.

L’Assemblea ha inoltre deliberato di determinare in 500.000 Euro il compenso annuo lordo spettante all’intero Consiglio di Amministrazione, delegando allo stesso Consiglio di Amministrazione la determinazione della remunerazione degli amministratori esecutivi e degli amministratori con particolari cariche.

Autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni

L’Assemblea degli Azionisti, previa revoca dell’autorizzazione concessa dall’Assemblea degli Azionisti dell’8 maggio 2020 per la parte non svolta, ha autorizzato il Consiglio di Amministrazione ad acquistare, anche in più tranches, azioni ordinarie Salvatore Ferragamo per il valore nominale di Euro 0,10 ciascuna, fino ad un numero massimo che, considerando le azioni ordinarie Salvatore Ferragamo di volta in volta detenute nel portafoglio della Società e delle sue controllate, non ecceda l’1% del capitale sociale della Società pro tempore , ai sensi dell’articolo 2357, comma 3 , del codice civile italiano.

L’autorizzazione è stata concessa per l’acquisto di azioni proprie da utilizzare, se del caso, per eventuali piani inventivi di azioni, anche a lungo termine, che in futuro potranno essere approvati dall’Assemblea degli Azionisti della Società e / o per eventuali operazioni straordinarie sul capitale o operazioni di finanziamento che comportino assegnazione o disposizione di azioni proprie. Inoltre, la predetta autorizzazione consentirà la possibilità di intraprendere azioni, nell’ambito della normativa vigente e tramite intermediari, per stabilizzare il titolo e normalizzare l’andamento delle negoziazioni e delle quotazioni, contro fenomeni distorcenti dipendenti da eccessiva volatilità o scarsa liquidità delle negoziazioni o per operare con azioni proprie in un’ottica di investimenti di medio e lungo termine, anche per la creazione di partecipazioni più durature, o comunque per cogliere opportunità di mercato anche mediante acquisto e rivendita di azioni, operando sia sul mercato che (con riguardo ad alienazione, cessione o use) sui cosiddetti mercati over the counter o anche fuori mercato o tramite procedure di accelerated bookbuilding o blocking.

L’Assemblea ha altresì deliberato di autorizzare il Consiglio di Amministrazione al fine, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2357-ter del codice civile, di disporre, in tutto o in parte, in una o più volte, di le azioni ordinarie proprie acquistate ai sensi della predetta delibera o comunque in portafoglio della Società.

L’acquisto potrà essere effettuato in una o più tranche entro 18 mesi dalla data della delibera assunta dall’Assemblea odierna. L’autorizzazione alla disposizione di azioni ordinarie proprie, invece, non ha limiti temporali.

Modifica dell’articolo 6 del vigente Statuto Sociale relativo all’aumento del voto

L’Assemblea, in sede straordinaria, ha deliberato di approvare la modifica dell’articolo 6 del vigente Statuto Sociale della Società concernente l’aumento del voto al fine di adeguarlo all’interpretazione delle disposizioni contenute nell’art. 127-quinquies del Testo Unico della Finanza e previsto dalla Consob con Comunicazione n. 0214548 del 18 aprile 2019 che attesta che l’aumento dei diritti di voto è automaticamente attribuito allo scadere del periodo di riferimento dall’iscrizione delle azioni nel elenco speciale tenuto dalla Società.