Giugno 13, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Biorfarm, la crescita dei ricavi prosegue anche nel 2021 con un aumento pari al +130% nei primi due mesi

La crescita di Biorfarm non si ferma più. L’azienda agricola digitale – che permette di adottare oppure regalare alberi da frutta, olivi, vigne o alveari, monitorare online gli sviluppi e ricevere a casa prodotti biologici freschi – ha infatti registrato un’accelerazione dei ricavi nei primi mesi del 2021. In particolare, tra gennaio e febbraio la società ha registrato un incremento del 130% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, arrivando a quota 158.000 euro.

Nei mesi in oggetto, inoltre, la piattaforma ha registrato 3.800 nuovi utenti, in aumento del 40% su base annua.Biorfarm sta quindi confermando il suo trend di crescita, che prosegue da diverso tempo. Infatti, secondo i dati preliminari, già il fatturato 2020 (stimato tra i 750.000 e i 770.000 euro) ha segnato un netto aumento rispetto al 2019 (sempre intorno al +130%). 

Risultati possibili anche grazie al buon andamento del mercato di riferimento dell’emittente, ovvero il Food&Grocery online. La pandemia di Covid-19 non ha infatti avuto ripercussioni negative sul settore, anzi, ha addirittura accelerato gli acquisti digitali. Secondo gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, nel 2020 la spesa sul Web degli italiani nel comparto Food&Grocery ha raggiunto la cifra record di 2,5 miliardi di euro, registrando una crescita del 55% rispetto all’anno precedente.

All’interno di tale scenario, Biorfarm possiede significativi vantaggi, perché ha ideato un modello che unisce il business alla sostenibilità e alla qualità dei prodotti, mettendo in contatto diretto i coltivatori locali con i consumatori finali. Per potenziare tale format, nel 2020 la società ha aperto un nuovo canale online: il Biormarket, che consente agli agricoltori di vendere i prodotti saltando la fase di adozione.

Relativamente alla raccolta, la campagna è già in overfunding con oltre 370.000 euro investiti da più di 200 soci. I fondatori, Osvaldo De Falco e Giuseppe Cannavale, hanno spiegato al Sole 24 Ore gli obiettivi dell’Equity Crowdfunding: “Questa operazione ci darà la possibilità di continuare a crescere anche dal punto di vista operativo: testeremo nuovi modelli logistici e dimostreremo che un’impresa profittevole e al tempo stesso sostenibile è possibile”. Ricavi in crescita anche nei primi mesi 2021 (+130%)Online Food&Grocery in espansione (+55% nel 2020)Overfunding con più di 200 investitoriBusiness a forte impatto ambientale e sociale