Giugno 17, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

LA SICILIA PUNTA SULL’ECONOMIA CIRCOLARE ED ESPORTA NEL MONDO L’IMPEGNO PER L’AMBIENTE

le imprese isolane sempre più attente allo sviluppo sostenibile

il salone della csr e dell’innovazione sociale fa tappa a messina

Messina – Rigenerazione ed ecosostenibilità sono le due parole chiave dell’economia circolare che sempre di più si sta diffondendo nel nostro Paese, con un’attenzione crescente da parte delle aziende alle ricadute ambientali e sociali dei processi produttivi. Lo sviluppo sostenibile è sempre più un obiettivo anche per le imprese siciliane e alcune eccellenze isolane esportano in tutto il mondo il proprio modello. Sostenibilità ed economia circolare: esperienze a confronto è il tema della tappa di Messina del Salone della CSR e dell’innovazione sociale, realizzata in collaborazione con l’Università degli Studi e la Camera di Commercio di Messina.

L’evento, aperto a tutti, sarà trasmesso in diretta streaming mercoledì 10 marzo 2021 dalle 10 alle 12. Per partecipare basta registrarsi al seguente link: http://www.csreinnovazionesociale.it/tappa/messina2021/.

“Ci troviamo di fronte a una rivoluzione green che scuote le fondamenta delle nostre istituzioni e di cui possiamo cogliere molti segnali – sottolinea Salvatore CuzzocreaRettore dell’Università degli Studi di Messina – Tra i più importanti il Recovery Fund, stanziato dall’Unione Europea per arginare la crisi economica causata dalla pandemia da Covid-19, che in parte sarà destinato proprio alla transizione verde ed ecologica e che include il ricorso a progetti di economia circolare. Anche l’Università di Messina fa la sua parte: un lungo percorso fatto di tanti piccoli passi, ma che nel loro insieme ci aiuteranno a combattere gli sprechi, le inefficienze e ad attuare soluzioni più eque e sostenibili”.

“Ogni anno il Salone della CSR ci dà la possibilità di aprirci al confronto con altre realtà e organizzazioni – dichiara Marco Fiorino, responsabile dello Sportello CSR della Camera di commercio di Messina –  stimolandoci a fare di più e meglio. Il titolo della tappa di quest’anno è in linea con quanto già svolto da Unioncamere Sicilia che,a inizio pandemia, ha presentato il progetto ‘Economia Circolare 2020’, per far accrescere le competenze delle Camere di commercio su questo tema, con la realizzazione di iniziative di formazione e sensibilizzazione rivolte alle imprese siciliane. La Camera di commercio di Messina si è impegnata anche con progetti per il territorio. Particolare menzione va al ‘RideOnStrait’, iniziativa realizzata insieme alla città metropolitana di Messina e alla Camera di commercio di Reggio Calabria per promuovere il turismo, settore maggiormente colpito dalla pandemia, in chiave socialmente equa, economicamente sostenibile e rispettosa dell’ambiente”.

“Come dimostrano le testimonianze dei relatori che intervengono nella tappa di Messina – afferma Rossella Sobrero, del Gruppo promotore del Salone – l’adozione di una logica orientata all’economia circolare è ormai un driver sempre più importante per molte organizzazioni. Cresce la consapevolezza che se si vogliono generare modelli di business innovativi e sostenibili è necessario progettare in modo circolare prodotti e servizi, ripensare le filiere, razionalizzare gli scarti”.