Giugno 20, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

La presidente Damiano in gondola con la Lilt Venezia per dare il via alle iniziative della settimana per la prevenzione oncologica

Un passaggio in gondola sul Canal Grande per sensibilizzare le persone sul tema importante della prevenzione oncologica. La presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano ha partecipato questa mattina, martedì 9 marzo, ad una iniziativa organizzata dalla sezione di Venezia della Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) in occasione della “Settimana nazionale della prevenzione oncologica”, in programma dal 13 al 21 marzo. All’evento, reso possibile grazie al supporto dell’Associazione Gondolieri Venezia e del Traghetto dello stazio SS.Trinità, è intervenuto anche Carlo Pianon, presidente Lilt Venezia. 

“Dalla nostra splendida Venezia – ha dichiarato Damiano – parte un messaggio importante sulla prevenzione che come Comune non abbiamo mai smesso di sostenere. Un grande grazie alla Lilt Venezia e al presidente Carlo Pianon per essere sempre in prima linea nel comunicare alle persone l’importanza della prevenzione e del prendersi cura di sé. Un ringraziamento inoltre all’Associazione Gondolieri, anche loro sempre molto attenti e presenti sul territorio”.

“Prende il via la prossima settimana la campagna di promozione alla lotta alle patologie oncologiche – ha sottolineato Pianon – e per questo abbiamo pensato a questa iniziativa affinché faccia prendere coscienza della necessità di mettere in atto tutte le precauzioni, gli stili di vita e gli accorgimenti che servono a prevenire le malattie oncologiche. Parliamo di ascoltare i segnali che il nostro corpo ci dà, di eseguire le visite routinarie, di farsi controllare dal proprio medico e dai centri specializzati. Un messaggio importante da veicolare soprattuto in questo momento così difficile in cui la gente è spaventata e non esegue tutti quei controlli ai quali di solito si sottopone”.

“È importante oggi più che mai sottolineare questo – ha aggiunto Damiano – perché  non c’è solo il Covid e ci sono ancora troppi malati oncololgici su cui, in qualche caso, è venuta meno l’attenzione alla prevenzione. L’invito che facciamo a tutti, anche in questo mese di marzo dedicato alle donne, è di visitarsi, prendersi cura di sè e monitorare la propria salute”, ha concluso la presidente del Consiglio.