Giugno 19, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Il primo concerto in streaming di Devon & Jah Brothers

3- 5 marzo 2021: terzo appuntamento in streaming per Rubik che torna al Deposito Zero di Forlì e, grazie al sostegno di R.A.S.I (Bando tematico n.3 per la promozione delle attività professionali degli artisti), questa volta porta sul palco digitale di United We StreamDringebliebenRubik i riminesi Devon & Jah Brothers capitanati dal cantante nigeriano Devon Miles.
Tutto l’evento verrá documentato con un video/documentario, elaborato dal regista e videomaker bolognese Daniele Polie diffuso attraverso i canali di Rubik Media.
Questa collaborazione internazionale tra Italia e Germania è resa possibile grazie alla collaborazione tedesca con il club Komplex Schwerin e con l’Ente culturale Kulturwerk MV.
Tre le date degli appuntamenti nel 2021: il 3 marzo l’evento andrà in esclusiva sui canali di United We stream con hosting Kulturwerk MV; il 4 marzo in streaming su Dringeblieben. Infine il 5 marzo lo streaming approderà sul Canale Youtube Rubik in crossposting con Deposito Zero e su Lepida TV.

La band originaria di Rimini, prende vita nel 2013.  Dal suo esordio riscuote subito grande approvazione da parte del pubblico, ottenendo importanti partecipazioni ai maggiori festival reggae europei. I Devon & Jah Brotherssi esibiscono nel 2016 al Rototom Sunsplash a Benicàssim (Spagna), suonano in apertura ai concerti italiani di artisti come la leggenda del reggae Max Romeo e dei sardi Train to Roots. Nella stessa stagione, aprono il concerto di Freddy McGregor and Big Ship band.

Il 2019 li vede tra gli artisti coinvolti nell’evento Jova Beach Party, dove, oltre a condividere il palco con Lorenzo Jovanotti per tre date in giro per l’Italia, ottengono ottimi riscontro di pubblico e di addetti ai lavori.
A luglio 2019 esce l’album “Freedom Fighta” (Mondo Groove – Cinedelic Records), e segue un tour internazionale tra Italia, Germania e Repubblica Ceca.

Devon & Jah Brothers, la band capitanata da Devon Miles,firma il suo album d’esordio: FREEDOM FIGHTA. Un debutto che si fregia di collaborazioni come quelle con Valter Vincenti e Alborosie. Il titolo prende spunto dalla figura del freedom Fighter, colui che combatte per la libertà, che prende parte a un movimento di resistenza contro un sistema politico o sociale spesso troppo oppressivo. Sullo sfondo le tensioni politiche e sociali, derivanti in gran parte dalle differenze razziali.

Convinto che la musica sia uno strumento in grado di superare le divisioni e colmare il divario che minaccia la nostra umanità, il gruppo di stanza in Italia e guidato dal produttore e cantante nigeriano Devon Miles, mira a inviare un messaggio potente di speranza alle masse, dove si afferma che un mondo migliore è possibile grazie all’unione delle differenze. Un messaggio che è anche di fede e di amore. Quell’amore che è l’unico antidoto al veleno dell’odio che minaccia la nostra stessa sopravvivenza.
FREEDOM FIGHTA contiene 13 tracce ed è un viaggio attraverso diverse questioni sociali che affliggono la società di oggi, ma anche un ricco metissage di suoni e generi, con ritmi che avvolgono in un vortice cosmico, dove il cuore incontra la mente in una perfetta combinazione.