Giugno 18, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Farmacie comunali, nuovo robot e area celiachia ammodernata a Krasnodar.

Il taglio del nastro con il sindaco Fabbri:

“GRANDE RETE A SERVIZIO DELLA SALUTE”. CIMARELLI: “CREDIAMO NELL’INNOVAZIONE, INVESTIMENTI ANCHE IN TEMPI DIFFICILI”. VISITA ANCHE AL CENTRO TAMPONI

Reparti di celiachia e nefropatia ammodernati e nuovo ‘robot’ per la distribuzione dei farmaci nella Farmacia 10 di Krasnodar, di proprietà delle Farmacie comunali. Sul posto, questa mattina, per l’inaugurazione, anche il sindaco Alan Fabbri, l’assessore al Bilancio e alle partecipate Matteo Fornasini e Luca Cimarelli, presidente della Holding Ferrara Servizi e amministratore unico della società Farmacie Comunali. “Grande soddisfazione per i lavori e la qualità dei servizi”, l’ha manifestata il primo cittadino, congratulandosi e ringraziando tutto il personale delle Farmacie. “Il livello crescente dell’offerta al pubblico dimostra attenzione e capacità di saper intercettare necessità ed esigenze dell’utenza”, ha sottolineato Fabbri, visitando i nuovi locali. “Siamo in un momento del tutto particolare, in cui la sensibilità e le attenzioni sui temi della salute sono e devono essere massime. Le Farmacie comunali sono un tassello fondamentale di questa rete e hanno dimostrato di sapersi innovare costantemente, facendo fronte, anche in tempi difficili, a investimenti importanti per migliorare sempre più offerta e servizi”. Nel contesto della visita Fabbri ha fatto tappa, congratulandosi con dirigenza e personale, anche al Centro dell’aerosolterapia (per la cura e la prevenzione dei problemi alle vie respiratorie), sempre di proprietà di Afm e in prossimità della Farmacia di Krasnodar: un centro unico nel comune di Ferrara a offrire questo tipo di servizi e dove attualmente, negli orari pomeridiani, vengono effettuati i tamponi rapidi gratuiti ricompresi nello screening regionale (è possibile prenotarsi dal sito delle Afm). I lavori che hanno consegnato locali rinnovati e la nuova dotazione alla Farmacia n.10 si sono conclusi in questi giorni e hanno portato, nel dettaglio, all’ammodernamento dell’area di vendita dedicata alle persone con celiachia o nefropatia e alla sostituzione del macchinario dedicato alla distribuzione dei farmaci. Il costo per il robot e l’installazione è stato di 139.872 euro mentre per le migliorie e la ristrutturazione dei locali sono stati spesi circa 60.000 euro. Il nuovo distributore consente di potenziare la quantità di pezzi in offerta al pubblico (fino a 15.000), e di velocizzare l’emissione del farmaco (10 secondi a pezzo), oltre al caricamento e alla lettura automatica della scadenza (nel vecchio robot il caricamento era manuale). A questo si sommano anche benefici sul piano del risparmio energetico. Il nuovo reparto ‘Celiachia’ della farmacia comunale n. 10 di Krasnodar ospita una vasta scelta di alimenti senza glutine. “La selezione di prodotti offerta al pubblico viene costantemente rinnovata ed aggiornata per poter soddisfare i gusti e le esigenze delle persone celiache – hanno spiegato dalle Farmacie Comunali -. L’assortimento di prodotti prevede anche una vasta gamma di alimenti surgelati. Il buono mensile spettante ad ogni celiaco potrà essere utilizzato semplicemente presentando la tessera sanitaria e il codice PIN”. Inoltre, sempre al reparto celiachia della Farmacia Krasnodar, i pazienti che soffrono di patologie nefropatiche potranno trovare la quasi totalità degli alimenti aproteici e ipoproteici presenti nei circuiti distributivi. “Anche in questo caso – ha detto la dottoressa Paola Nocenti, direttrice generale delle Farmacie Comunali – siamo alla continua ricerca di nuovi alimenti per garantire il miglior servizio possibile e il più ampio assortimento di prodotti ai nostri clienti. E’ grazie a questo lavoro che siamo in grado di supportare il paziente e aiutarlo a seguire le prescrizioni mediche, siano esse farmacologiche o non farmacologiche (dietetiche)”. Grande soddisfazione anche da Luca Cimarelli, Amministratore unico di Afm. “Ci siamo interrogati fino all’ultimo sull’opportunità di investire in un periodo in cui la pandemia ha messo a dura prova anche il sistema delle Farmacie – spiegano Cimarelli e Nocenti -. Ma la vocazione di Afm è sempre stata quella di innovare, investendo sulle tecnologie più moderne, e di consentire ai fruitori delle nostre farmacie di trovarsi sempre in ambienti sicuri, organizzati e funzionali. Il reparto celiachia è sempre stato un punto di riferimento per i cittadini e ci è sembrato doveroso riorganizzarlo completamente, mantenendo la qualità e la varietà dei prodotti offerti, oltre alla competenza e disponibilità del nostro personale. Un grande ringraziamento va a tutto il nostro personale amministrativo, e non, che in mesi difficili è riuscito a dedicare tempo e risorse per la realizzazione di tutto questo. Un grazie particolare anche all’Amministrazione Comunale che ha supportato durante tutta la pandemia le scelte dell’Azienda anche, concretamente, con atti mirati al sostegno delle nostre attività”.