Giugno 25, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Waitrose aiuta a combattere la fame con una nuova sperimentazione che fornisce cibo in eccesso alle famiglie vulnerabili direttamente dalla fattoria

  • Waitrose galvanizza i suoi fornitori per aiutare a trasferire oltre cinque milioni di mele, carote, funghi, germogli e altro in eccesso dalle sue fattorie all’ente di beneficenza alimentare FareShare 
  • Questo mirerà a fornire oltre un milione di pasti alle famiglie vulnerabili che lottano per mettere il cibo in tavola attraverso la chiusura
  • Waitrose chiede che il settore della vendita al dettaglio di alimenti sia unito nell’affrontare la povertà alimentare e si impegna a eliminare tutti gli sprechi alimentari evitabili in azienda

Waitrose ha collaborato con alcuni dei suoi maggiori fornitori * e l’organizzazione di distribuzione alimentare FareShare in una nuova sperimentazione che reindirizzerà il cibo agricolo in eccesso ** alle famiglie bisognose: la fase successiva della sua campagna Give A Little Love .

Dal 1 ° marzo al 30 giugno, Waitrose fornirà fondi a FareShare per contribuire alla distribuzione del cibo in eccesso dalle sue fattorie, togliendo tutti i costi di gestione agli agricoltori e aiutandoli a massimizzare il numero di donazioni che possono fare. Ciò include la deviazione delle eccedenze alimentari direttamente dalla fattoria di Waitrose nella tenuta di Leckford ***. 

In totale, verranno reindirizzati oltre cinque milioni di mele, cetrioli, carote storte, funghi, peperoni, germogli dolci e pomodori in eccesso, con l’obiettivo di creare più di un milione di pasti per le famiglie vulnerabili in tutto il Regno Unito. 

Inoltre, con bassi livelli di surplus alimentare tra i tipi di alimenti proteici e FareShare che lo identifica come un’area in cui è urgentemente necessaria una maggiore fornitura, Waitrose ha anche acquistato e fornirà un milione di uova britanniche (donate da Stonegate) e quasi 22 tonnellate di carne bovina britannica **** (donato da Dovecote Park) per sostenere le famiglie vulnerabili.

Lo studio segue i rapporti del Child Poverty Action Group secondo cui l’80% delle famiglie a basso reddito nel Regno Unito stanno finanziariamente peggio a causa della pandemia Covid *****, con molte difficoltà a mettere il cibo in tavola durante il blocco. 

James Bailey, direttore esecutivo di Waitrose, commenta: “Siamo stati tutti ispirati dal lavoro brillante che Marcus Rashford ha svolto e crediamo che ora ci sia una reale opportunità per il settore di restare unito e aiutare ad affrontare la povertà alimentare fin dal azienda agricola.

“Anche se il surplus dell’azienda agricola viene sfruttato al meglio, dobbiamo fare tutto quanto in nostro potere per trasferire qualsiasi cibo commestibile possibile alle famiglie che ne hanno bisogno durante questa pandemia. Essendo l’unico supermercato a possedere e gestire una propria fattoria, sappiamo quanta pressione sono sottoposte agli agricoltori per mantenere la nazione sfamata, quindi è fondamentale che questo onere e costo non ricada sulle loro spalle. Questo è il motivo per cui finanzieremo tutti i costi di movimentazione fino alla fine di giugno per portare il cibo nei piatti di coloro che ne hanno più bisogno. Questo è solo l’inizio e speriamo che questo ci porti a raggiungere il nostro obiettivo di eliminare un giorno tutti i rifiuti agricoli evitabili e commestibili “.

Lindsay Boswell, CEO di FareShare, commenta: “Questo è un momento significativo nella nostra battaglia contro lo spreco alimentare e la fame nel Regno Unito. Lavorare con aziende agricole e fornitori di Waitrose offre a FareShare una fantastica opportunità per accedere a cibo che altrimenti finirebbe per andare sprecato, in un momento in cui milioni di persone soffrono la fame in tutto il Regno Unito. 

“FareShare ha aperto la strada a progetti più piccoli con agricoltori, coltivatori e produttori per fermare lo spreco alimentare attraverso il nostro programma Surplus with Purpose, ma resta ancora molto da fare e il coinvolgimento di Waitrose nell’affrontare lo spreco alimentare è un importante passo avanti”.

Il segretario per l’Ambiente, George Eustice, ha affermato: “Lo spreco alimentare è una delle sfide ambientali più significative che dobbiamo affrontare. Mi congratulo con Waitrose, i loro fornitori e agricoltori che stanno lavorando per contribuire a deviare il cibo su FareShare.   

“Quando emergiamo da un inverno difficile, è fondamentale ridurre al minimo lo spreco di cibo in azienda e garantire che il cibo in eccesso venga dirottato a coloro che ne hanno bisogno. Questo progetto farà davvero la differenza per la vita in tutto il paese e mi auguro che altri nella catena di approvvigionamento alimentare intraprenderanno un’azione simile “.

Il supporto fa parte della campagna Give a Little Love di John Lewis Partnership, che mira a fare una differenza duratura per alcuni di coloro che sono stati più duramente colpiti durante l’ultimo anno.

Dall’inizio della pandemia, FareShare ha dovuto raddoppiare la quantità di cibo che distribuisce per soddisfare la crescente domanda. Home-Start continua a vedere le famiglie che affrontano l’isolamento e lottano per fornire i bisogni di base come cibo, riscaldamento e vestiti. 

La campagna Give a Little Love ha già raccolto oltre 3 milioni di sterline per i partner di beneficenza a lungo termine FareShare, Home-Start e gruppi della comunità locale, con ulteriori 2 milioni di sterline promessi il mese scorso. Waitrose e John Lewis mirano a sostenere le famiglie in difficoltà colpite dalla pandemia con una serie di iniziative progettate per fornire nutrizione, calore e comfort. Il partenariato estenderà il suo sostegno unendo le competenze e la passione dei partner, delle risorse, delle reti e del tempo per soddisfare le esigenze specifiche dei più vulnerabili nella società.

Scopri di più su come Waitrose sta riducendo lo spreco alimentare