27 Febbraio, 2021

SUPERBONUS, UN PROGETTO PER SEMPLIFICARE LA VITA DELLE IMPRESE E COSTRUIRE UN NUOVO CLIMA DI FIDUCIA

“Facilitare l’accesso al Superbonus 110% e agli altri incentivi statali per riuscire a realizzare interventi mirati, anche di importi considerevoli, sul patrimonio immobiliare esistente, altrimenti difficilmente realizzabili con le sole risorse private. Se lavoreremo bene potremo trasformare il volto dei borghi e delle città dell’Umbria, semplificare la vita delle imprese e ricostruire un nuovo clima di fiducia in uno dei momenti più difficili della nostra storia recente.”

Parte da qui la decisione di Cna Umbria di dare vita al progetto sul Superbonus che, oltre all’associazione, vede coinvolti UniCreditgli ordini e i collegi provinciali di Perugia e Terni dei geometri e dei periti industriali, e i confidi Fidimpresa Umbria e UNICO Marche: un mix di partner in grado di fornire un supporto a 360 gradi a chiunque sia interessato a utilizzare gli incentivi.

A presentare il progetto “Superbonus. Semplice con CNA” è il direttore regionale dell’associazione, Roberto Giannangeli. “Dalla prossima settimana, presso tutti i nostri 16 uffici territoriali, sarà disponibile uno sportello al quale chiunque, imprese, cittadini e condomini, potrà rivolgersi per ottenere gratuitamente informazioni sull’utilizzo dei bonus per la riqualificazione sismica ed energetica degli edifici. Dopodiché, chi deciderà di realizzare gli interventi coperti dagli incentivi, potrà ricevere un’assistenza completa, che va da quella progettuale a quella fiscale e finanziaria. Parliamo di cessione del credito, rilascio del visto di conformità, finanziamenti-ponte, asseverazione degli interventi e tutto quanto è previsto da una normativa molto complessa, tale da scoraggiare chi la affronti senza un supporto professionale.”

Tra le iniziative ricomprese nel progetto CNA, anche la sinergia stretta con UniCredit. Le imprese esecutrici dei lavori, intenzionate ad applicare lo sconto in fattura al committente, potranno rivolgersi alla banca per richiedere la cessione dei futuri crediti, attivando ove necessario una linea di credito dedicata che si chiuderà alla maturazione dei crediti fiscali stessi. La banca, inoltre, metterà a disposizione dei committenti dei lavori che intendano usufruire del Superbonus 110%, in assenza dell’applicazione dello sconto in fattura, la possibilità di cedere i crediti fiscali alla banca, avviando se necessario una linea di credito o un finanziamento dedicati in attesa che tali crediti arrivino a maturazione.

“Il nostro Gruppo – spiegano gli area manager Umbria UniCredit, Luigi Giganti e Marzio Giogli – si è attivato sin da subito per dare alla propria clientela la possibilità di usufruire dei vantaggi legati all’iniziativa governativa del Superbonus. La collaborazione avviata con Cna Umbria risponde all’esigenza di estendere i benefici di tale iniziativa all’ampia platea delle Pmi, innescando così un circolo virtuoso, sia in termini di ripartenza economica del Paese che di sostenibilità ambientale del patrimonio immobiliare italiano.”

Strategiche anche le partnership con gli ordini e i collegi provinciali dei geometri e dei periti industriali, sia nella fase progettuale che nell’asseverazione degli interventi realizzati.

“Per assicurare un’assistenza completa – aggiunge Renato Cesca, presidente di Cna Umbria – abbiamo coinvolto, su tutto il territorio regionale, oltre 60 tecnici e circa 250 imprese specializzate nella realizzazione degli interventi contemplati dal Superbonus, numero che tenderà sicuramente ad aumentare nelle prossime settimane.”

Infine ci sono i partner finanziari rappresentati dai confidi Fidimpresa e UNICO Marche.

“Soprattutto a quelle imprese che, come strategia commerciale, hanno optato per la concessione degli sconti diretti in fattura ai propri clienti – prosegue Cesca -, saranno di supporto i confidi per tutto quello che riguarda gli anticipi sui contratti stipulati e l’istruzione di veri e propri budget finanziari aziendali.”

Insomma, un progetto complesso che ha richiesto un lavoro di strutturazione molto impegnativo, condensato anche in un sito dedicato (www.superbonus-cnaumbria.it), attivo da oggi (19/02/2021, ndr), ricchissimo di informazioni e di agevole consultazione.

“Siamo convinti – concludono Cesca e Giannangeli – che riuscendo a sfruttare al meglio questa occasione contribuiremo a rimettere in moto l’economia e a ricostruire un clima di fiducia.”