21 Gennaio, 2021

57a MOSTRA INTERNAZIONALE DEL NUOVO CINEMA Pesaro 19 – 26 GIUGNO 2021 Teatro Sperimentale (sala Grande e sala Pasolini)

Cinema Astra – Cinema in Piazza del Popolo Palazzo Gradari – Cinema in spiaggiaCentro Arti Visive-Pescheria

La 57a edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, diretta da Pedro Armocida, si svolgerà a Pesaro dal 19 al 26 giugno 2021.

Oltre al Concorso internazionale che si è aperto a tutti i ‘generi’ cinematografici e a qualsiasi formato (corti, medi, lungometraggi), la prossima edizione vedrà l’organizzazione di un importante Evento Speciale sul cinema italiano dedicato a Liliana Cavani (Carpi, 12 gennaio 1933)cineasta fondamentale nella storia non solo del nostro cinema, nonché una delle pioniere come regista donna, che proprio domani compirà gli anni .

L’omaggio, realizzato in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, è il primo della Mostra dedicato a una regista.

Nei prossimi mesi ci saranno gli altri annunci delle novità della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema il cui comitato scientifico è composto da Bruno Torri (presidente), Pedro Armocida, Laura Buffoni, Andrea Minuz, Mauro Santini, Boris Sollazzo e Walter Veltroni.

Intanto, le due prime anticipazioni:

Dopo il successo della scorsa edizione, con la rivoluzione del concorso internazionale, anche quest’anno la ricerca del ‘nuovo’ cinema si aprirà a tutti i formati e a tutti i registi, senza barriere d’età, di durata, di ‘genere’.

L’idea è quella di mappare e selezionare il flusso di immagini globali con l’attenzione alle nuove e più innovative forme di linguaggio.

[Selezione a cura di Pedro Armocida, Paola Cassano, Cecilia Ermini, Anthony Ettorre e Raffaele Meale]

L’evento speciale dedicato a Liliana Cavani, realizzato in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, prevede la retrospettiva dei suoi film, una tavola rotonda finale alla sua presenza e la pubblicazione di una monografia, edita nella collana Nuovocinema di Marsilio, a cura di Pedro Armocida e Cristiana Paternò.