Aprile 10, 2021

L’assessore Venturini all’inaugurazione e benedizione del nuovo capitello dello Stazio Gondole Molo di San Marco: “Un gesto non solo simbolico che ci introduce al 2021, l’anno della ripresa per Venezia”

Era stato rimosso l’11 novembre 2019, il giorno precedente all’Acqua Granda, ora allo stazio Gondole Molo di San Marco è tornata l’effige della Madonna dei Gondolieri, figura cui la categoria è molto legata.

All’inaugurazione e benedizione di stamattina, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, è intervenuto l’assessore al Turismo Simone Venturini, assieme al presidente dell’Associazine gondolieri Andrea Balbi, e al consigliere Aldo Reato.

“Ringrazio i gondolieri del Molo e il presidente dei Bancali per quest’opera, realizzata dal Cantiere nautico Crea – ha dichiarato l’assessore Venturini – Si tratta di un gesto di valenza sia simbolica, sia concreta. Un’iniziativa che denota un grande rispetto per la tradizione e la storia della città. I gondolieri sono stati pesantemente colpiti dall’emergenza Covid, al pari di tutte le categorie che lavorano con il turismo, e gesti come questo non possono che infondere speranza, specie per chi crede nella Madonna, affinché il 2021 si riveli l’anno del riscatto per Venezia, ripartendo dalle sue radici e dalle sue tradizioni, arrivando quindi preparati alle celebrazioni per i 1600 anni dalla sua fondazione”.

Concetti ribaditi anche dal presidente dell’Associazione gondolieri Andrea Balbi: “Questo capitello riprende il bassorilievo che si trova ai piedi del Ponte della Paglia – ha spiegato – ringrazio l’Amministrazione comunale, specie l’assessore Venturini e il consigliere Reato, per aver appoggiato questa iniziativa”.