24 Novembre, 2020

Amazon e l’ottimismo globale danno il benvenuto a Henkel e Signify in The Climate Pledge

Henkel sta intraprendendo azioni reali, basate sulla scienza e ad alto impatto, tra cui la distribuzione di energie rinnovabili, gli investimenti in edifici sostenibili e la mobilitazione delle catene di approvvigionamento per affrontare il cambiamento climatico

Signify, che ha già raggiunto la neutralità del carbonio all’inizio di quest’anno, si unisce a The Climate Pledge per collaborare con altri firmatari e condividere le migliori pratiche

The Climate Pledge, un impegno co-fondato da Amazon e Global Optimism, invita i firmatari a intraprendere azioni urgenti per rispettare l’accordo di Parigi con 10 anni di anticipo

SEATTLE- (BUSINESS WIRE) – Amazon(NASDAQ: AMZN) e Global Optimism hanno annunciato che Henkel ha aderito a The Climate Pledge , un impegno a essere zero emissioni di carbonio entro il 2040, un decennio prima dell’obiettivo dell’accordo di Parigi del 2050. Signify, che ha già raggiunto la neutralità del carbonio all’inizio di quest’anno, sta anche aderendo a The Climate Pledge per collaborare con altri firmatari e condividere le migliori pratiche.

I firmatari di The Climate Pledge accettano di:

  • Misurare e comunicare regolarmente le emissioni di gas a effetto serra;
  • Implementare strategie di decarbonizzazione in linea con l’accordo di Parigi attraverso cambiamenti e innovazioni aziendali reali, inclusi miglioramenti dell’efficienza, energie rinnovabili, riduzione dei materiali e altre strategie di eliminazione delle emissioni di carbonio;
  • Neutralizza le emissioni rimanenti con compensazioni aggiuntive, quantificabili, reali, permanenti e socialmente vantaggiose per raggiungere zero emissioni annue di carbonio entro il 2040.

“Firmando The Climate Pledge, le aziende di tutto il mondo stanno intraprendendo azioni collettive per proteggere il nostro pianeta dagli impatti catastrofici dei cambiamenti climatici”, ha affermato Jeff Bezos, AmazonFondatore e Amministratore Delegato. “Diamo il benvenuto a Henkel che si unisce a noi nel nostro impegno a raggiungere zero emissioni di carbonio entro il 2040, un decennio prima dell’accordo di Parigi. Siamo inoltre entusiasti che Signify, che ha raggiunto la neutralità del carbonio all’inizio di quest’anno, si unisca a The Climate Pledge con l’obiettivo di collaborare con altri firmatari e condividere le migliori pratiche. Queste aziende stanno dimostrando un’importante leadership poiché ci aiutano ad accelerare la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio e a proteggere il pianeta per le generazioni future “.

L’impegno di Henkel per la leadership nella sostenibilità è stato radicato nella sua cultura aziendale da decenni. L’azienda ha lavorato a stretto contatto conAmazonper promuovere l’innovazione sostenibile, ad esempio per migliorare l’esperienza del cliente attraverso imballaggi nuovi e sostenibili. L’obiettivo a lungo termine di Henkel è diventare positivo per il clima entro il 2040. A breve termine, l’azienda prevede di ridurre l’impronta di carbonio della sua produzione del 65% entro il 2025 e del 75% entro il 2030. Entro il 2030, il 100% dell’elettricità Henkel utilizza per alimentare le sue operazioni proverrà da fonti rinnovabili. E entro il 2040, Henkel mira a convertire tutti i combustibili fossili rimanenti utilizzati nella produzione in alternative climaticamente neutre e fornire energia a emissioni zero in eccesso a terzi. Inoltre, Henkel vuole sfruttare i suoi marchi e le sue tecnologie per aiutare clienti, consumatori e fornitori a risparmiare 100 milioni di tonnellate di CO2 in un periodo di dieci anni dal 2016 al 2025.

“Il cambiamento climatico è una sfida globale, che richiede la nostra azione collettiva. In Henkel, vogliamo dare un contributo positivo alla protezione del clima. Sulla base dei nostri risultati fino ad oggi e in linea con le nostre ambizioni per i prossimi anni, siamo lieti di unisciti e sostieni The Climate Pledge “, ha affermato il CEO di Henkel Carsten Knobel. “Insieme aAmazon, Global Optimism e gli altri firmatari, ci impegniamo a guidare progressi tangibili e ad agire congiuntamente per limitare il riscaldamento globale “.

Signify, il leader mondiale nell’illuminazione, è un altro nuovo membro di The Climate Pledge. AlConferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 21), nel Parigi, nel Dicembre 2015Signify si è impegnata a realizzare operazioni a emissioni zero nel 2020. Lo scorso settembre ha annunciato di aver raggiunto questo traguardo e prevede di raddoppiare il proprio impatto positivo sull’ambiente e sulla società entro il 2025. Signify si unirà a The Climate Pledge per condividere la sua esperienza e per aiutare e incoraggiare altri firmatari a portare avanti i propri programmi di riduzione del carbonio.

“Siamo lieti di entrare a far parte della comunità The Climate Pledge in quanto mobilita le aziende per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi con 10 anni di anticipo”, ha affermato Harry Verhaar, Signify Head of Global Public and Government Affairs. “Ci impegniamo a condividere le migliori pratiche con altre aziende dal nostro viaggio verso la neutralità del carbonio nel 2020 e ad aumentare il nostro impatto positivo sull’ambiente e sulla società”.

“L’accordo di Parigi ha stabilito una tabella di marcia unificante per tutti i paesi, tutte le aziende e tutte le persone per affrontare la crisi climatica intraprendendo azioni per garantire che non superiamo 1,5 ° C nel riscaldamento globale”, ha affermato Christiana Figueres, ex capo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, ora partner fondatore di Global Optimism. “Aderendo a The Climate Pledge, queste aziende stanno dimostrando sia le loro ambizioni per il futuro che per la ripresa ora. Le loro azioni e i loro investimenti stanno creando posti di lavoro estremamente necessari, stimolando l’innovazione, rigenerando l’ambiente naturale e aiutando i loro consumatori ad acquistare prodotti più sostenibili. Il crescente collettivo di aziende che aderiscono a The Climate Pledge, agendo in conformità con la scienza, è motivo di ottimismo “.

L’anno scorso, Amazon e Global Optimism hanno co-fondato The Climate Pledge, un impegno a raggiungere l’accordo di Parigi con 10 anni di anticipo ed essere a zero emissioni di carbonio entro il 2040. Amazon è stato il primo firmatario e tredici organizzazioni hanno ora firmato The Climate Pledge, tra cui: Amazon, Best Buy, Henkel, Infosys, McKinstry, Mercedes-Benz, Oak View Group, Real Betis, Reckitt Benckiser, Schneider Electric, Siemens, Signify e Verizon, inviando un segnale importante che ci sarà una rapida crescita della domanda di prodotti e servizi che aiutano a ridurre le emissioni di carbonio.