24 Novembre, 2020

34° SONDRIO FESTIVAL un’edizione in streaming per celebrare la bellezza e la fragilità della Natura anche durante il lockdown.

All’insegna della resilienza… Sono 14 i documentari girati nelle aree protette del mondo selezionati per questa edizione in streaming del 34esimo Sondrio Festival, la Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi, che si terrà online dal 14 al 29 Novembre e che tutti, nel limite di 35 mila persone complessivamente, potranno vedere stando comodamente a casa propria, sullo schermo televisivo o sul monitor di computer, tablet e smartphone. Per gli appassionati che si collegheranno, tante finestre aperte sul mondo: Germania, Italia, Kenia, Messico, Canada, Svizzera, Russia, Stati Uniti, Botswana, Spagna e Cina.

Un modo per continuare a viaggiare, quest’edizione, pur restando fermi, e per non dimenticare, anche in questo difficile momento, quanto la natura che ci circonda sia vulnerabile e abbia bisogno di nuove visioni e prospettive, a partire proprio da un’idea di Bellezza e di cultura che non può abbandonarci ma deve continuare e farsi ancora più forte, raccontandosi attraverso le nuove tecnologie per catturare l’attenzione del grande pubblico. Una forma di evasione che è al tempo stesso un’immersione a 360° gradi nella realtà del mondo.

Un’iniziativa di resilienza culturale ora più che mai necessaria e importante. Ciascuno dei 14 documentari, selezionati fra i 78 provenienti da una quindicina di nazioni diverse, sarà preceduto dalla presentazione a cura di Gigliola Amonini, attrice, e dal commento di Alessandro Cecchi Paone, che introdurrà gli spettatori alla visione dei filmati. Un’occasione da non perdere, dunque, non solo per quanti, ogni anno, seguono dal vivo la kermesse, ma per tutti quelli che, troppo lontani da Sondrio e dalla Valtellina per programmare un weekend, ora potranno godersi lo spettacolo… da casa! Per farlo, basterà iscriversi sul sito internet www.sondriofestival.it e scegliere i documentari da vedere, in streaming e gratuitamente