26 Novembre, 2020

DAL 2 AL 6 NOVEMBRE “FORUM PA 2020 RESTART ITALIA”PROGETTIAMO INSIEME LA RIPARTENZA DEL PAESE

Foto di Stefano Corso

Dopo il FORUM PA di luglio e gli approfondimenti quotidiani con interviste, focus e tavoli di lavoro,

FPA prosegue il suo percorso sulla ripartenza del Paese con un nuovo grande evento all digital

FORUM PA Restart Italia, con i suoi cinque giorni di lavori, riunisce tre diversi appuntamenti:

FORUM PA for a Smart Nation, FORUM PA Sanità e FORUM PA Sud

Tra gli ospiti già confermati, le Ministre per la Pubblica Amministrazione Dadone e dell’Istruzione Azzolina, il Ministro per il Sud e la coesione territoriale Provenzano, il Viceministro della Salute Sileri

Roma, 27 ottobre 2020 – In questo momento di grandi incertezze, in cui non si arresta l’emergenza mondiale legata alla pandemia da Covid-19, ma anche di grandi scelte, in particolare su come indirizzare le risorse europee del Next Generation UE, è sempre più importante dare voce a tutti i soggetti e le reti che vogliono portare il proprio contributo al rilancio del Paese. È questo l’obiettivo principale di FORUM PA Restart Italia, manifestazione ideata da FPA, società del Gruppo Digital360, che si terrà in modalità online dal 2 al 6 novembre.

All’interno di FORUM PA Restart Italia si svolgeranno, in contemporanea e in sinergia, tre diversi appuntamenti: FORUM PA for a Smart Nation, focalizzato su alcuni temi trasversali alla strategia di rilancio del Paese, dal rinnovamento della macchina pubblica, alla trasformazione digitale di PA e imprese, alla transizione verso un’economia verde (Green New Deal); FORUM PA Sanità, appuntamento dedicato all’innovazione e alla sostenibilità del sistema sanitario nazionale, che quest’anno si focalizzerà su alcune cruciali sfide poste dall’emergenza Coronavirus; FORUM PA Sud, l’evento dedicato all’innovazione nel Mezzogiorno con focus sul Piano Sud 2030, che prevede oltre 123 miliardi di euro di investimenti nei prossimi 10 anni. I tre appuntamenti sono uniti da un filo rosso: la ripresa economica del Paese basata sull’uso intelligente dell’innovazione tecnologica, sulla centralità delle persone e sullo sviluppo sostenibile.

Per ognuno dei tre percorsi sono previsti diversi eventi di scenario, con tavole rotonde, speech di personaggi italiani e internazionali, punti di vista delle aziende ICT, comunicazioni e prospettive del Governo centrale, testimonianze dei governi regionali e delle amministrazioni locali. Hanno già confermato la loro partecipazione: Fabiana Dadone, Ministro per la Pubblica Amministrazione, che il 2 novembre aprirà l’evento “Cambiare la Pa per cambiare il paese“; Lucia Azzolina, Ministra dell’ Istruzione, che il 5 novembreinterverrà all’evento “Formazione e competenze digitali per un Paese più inclusivo e competitivo“; Giuseppe Provenzano, Ministro per il Sud e la coesione territoriale, il 4 novembre nel Talk “Partenariato e sviluppo. Il metodo cooperativo per l’efficacia della politica di coesione”; Pierpaolo Sileri, Vice Ministro della Salute, nello Scenario del 4 novembre“Dopo il Coronavirus, quale prossima normalità per il SSN?”. Tra gli ospiti internazionali: Elisa Ferreira, Commissaria per la Coesione e le Riforme della Commissione Europea; Andreas Schleicher, Director for the Directorate of Education and Skills OECD; Barbara Ubaldi, Acting Head of Division, and Head of Digital Government and Data Unit OECD; Barry Lowry, CIO Irish Government.

“Nel contesto attuale, FORUM PA Restart Italia rappresenta un appuntamento fondamentale di confronto tra i più importanti rappresentanti del settore pubblico e del privato sulle strategie per il presente e il futuro del Paese, per la gestione dell’emergenza come per il rilancio – dice Andrea Rangone, Presidente di Digital360 -. Durante questi mesi difficili, l’Italia ha compiuto un importante passo avanti nella trasformazione digitale, ma la strada per la ripartenza ora passa da una politica industriale orientata all’innovazione. Non c’è più tempo da perdere, è il momento delle scelte radicali per la trasformazione digitale e l’innovazione imprenditoriale dell’Italia”.

“Siamo alla vigilia di una stagione cruciale per la ripresa – dichiara Gianni Dominici, Direttore Generale di FPA –. In Italia, il governo e le parti politiche sono impegnati a discutere la futura strategia per il rilancio dell’economia nazionale, che vedrà nell’approvazione del ‘Piano nazionale per la ripresa e la resilienza’ un passaggio fondamentale. In questo momento così delicato è grande la tentazione di ragionare esclusivamente in ottica di risposta all’emergenza, ma serve prima di tutto una visione comune del Paese che immaginiamo per le prossime generazioni. Durante FORUM PA Restart Italia cercheremo di individuare delle lesson learned per il futuro, partendo proprio dalle fragilità che sono emerse in questo periodo, parlandone con chi su questo sta lavorando in tutti gli ambiti: dalla politica alle amministrazioni, dalle imprese alle associazioni, al mondo della ricerca. Invitiamo anche il nostro pubblico a partecipare al dibattito, inviandoci fin da ora tramite il nostro sito www.forumpa.it messaggi vocali con commenti e domande, che saranno poi trasmessi nei giorni dell’evento”.

La partecipazione a FORUM PA Restart Italia è gratuita, ma è necessario iscriversi dal sito dell’evento: https://forumpa2020.eventifpa.it/it/

IL PROGRAMMA

Di seguito alcuni tra gli appuntamenti principali di FORUM PA 2020 Restart Italia.

I

Lunedì 2 novembre

Dalle 9:30 alle 11.30, FORUM PA foraSmart Nation: “Cambiare la PA per cambiare il Paese”– La PA è e deve essere garanzia dei diritti contro gli arbitri, deve abilitare opportunità per tutti ed essere presidio di giustizia sociale e ambientale. È questo il ruolo, indicato dalla nostra Costituzione, che detta poi gli obiettivi strategici che diventano il punto di riferimento di ogni riforma. Partendo da questo principio guida, si esamineranno soluzioni possibili per semplificare senza tradire, rendere tempestivo il processo di procurement senza abbandonare i presidi di legalità, modificare profondamente le modalità di lavoro rispettando le persone e le loro diversità. Coordina Carlo Mochi Sismondi, presidente FPA. Intervengono Fabiana Dadone, Ministro per la Pubblica Amministrazione; Barbara Chiara Ubaldi, Digital Government and Open Data Lead presso OECD; Gustavo Piga, ordinario di Economia Politica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata; Antonio Naddeo, Presidente Aran; Angelo Sticchi Damiani, Presidente Aci; Angelo Tanese, Direttore Generale Asl Roma 1; Andrea Tardiola, Segretario Generale Regione Lazio; Michele Bertola, Direttore Generale del Comune di Bergamo e Presidente ANDIGEL; Marco Bentivogli, esperto di politiche del lavoro e di innovazione industriale, coordinatore di Base Italia; Fabrizio Barca, Coordinatore del Forum Disuguaglianze e Diversità.

Dalle 12:00 alle 13.30, FORUM PA Sud: Quale ruolo del Sud nel Restart Italia? Dalle scelte sui finanziamenti il modello di sviluppo per il Mezzogiorno – Nell’attuale dibattito viene dichiarata da più parti la necessità di agganciare la ripresa economica del Paese ad un processo strutturale e duraturo di rilancio del Mezzogiorno, a più riprese evocato ma mai veramente avviato. Le risorse sempre molto rilevanti del prossimo ciclo dei fondi europei e quelle ingenti del Recovery Fund non soltanto rendono ineludibile la crescita degli indicatori economici al Sud ma impongono la definizione del modello di sviluppo che si intende perseguire e scelte coerenti con gli obiettivi. Coordina Carlo Mochi Sismondi, presidente FPA. Intervengono Elisa Ferreira, Commissaria per la Coesione e le Riforme – Commissione Europea; Silvia Scozzese, Capo di Gabinetto del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale; Gianna Fracassi, Vicesegretaria generale – CGIL; Luca Bianchi, Direttore – Svimez; Patrizio Bianchi, Professore di Economia e Politica Industriale, Università di Ferrara e Capo Task force Scuola al MIUR; Giovanna Messina, Consigliere senior, Dipartimento economia, Divisione finanza pubblica – Banca D’Italia.

Martedì 3 novembre

Dalle 9:30 alle 11.30, FORUM PA foraSmart Nation: “Green new deal: verso un nuovo modello di sviluppo” – Era l’11 dicembre 2019 quando la Commissione Europea presentò il Green New Deal come “la nostra nuova strategia per la crescita”. La drammatica pandemia che stiamo attraversando rende ancora più importante l’impegno europeo ed italiano per un progetto di sviluppo sostenibile che possa tracciare la strada per compiere questa trasformazione. Il fulcro è la missione di rendere l’Europa il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050. Questo convegno propone un confronto tra i diversi attori coinvolti in questa vera e propria rivoluzione.Introduce e modera Carlo Mochi Sismondi, presidente FPA; intervengono Enrico Giovannini, Portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile; Enrico Resmini, Amministratore Delegato Fondo Nazionale Innovazione; Maria Cristina Piovesana, Vicepresidente per l’Ambiente, la Sostenibilità e la Cultura presso Confindustria; Francesco Manna, Responsabile Relazioni Istituzionali Locali presso Eni; Giuseppe Cassì, Sindaco del Comune di Ragusa; Tiziana Benassi, Assessore alle Politiche di sostenibilità ambientale del Comune di Parma; Marco Granelli, Assessore a Mobilità e Ambiente del Comune di Milano; Antonio Ponzo Pellegrini, Assessore Commercio, Attività Produttive, Innovazione, Sicurezza e Decoro Urbano, Polizia Municipale del Comune di Empoli; Maria Grazia Lancellotti, Preside del liceo Orazio di Roma e coordinatrice “Associazione scuole green”.

Mercoledì 4 novembre

Dalle 12 alle 13.30, Forum PA Sud: Partenariato e sviluppo. Il metodo cooperativo per l’efficacia della politica di coesione – Evento annuale di informazione e comunicazione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. Nella prima parte dell’evento il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, Giuseppe Provenzano, si confronterà con referenti delle parti economico sociali in un dialogo aperto sul partenariato attivo quale leva per una programmazione e attuazione della politica di coesione attenta ai bisogni dei territori e come opportunità per trasferire innovazione nei processi di rilancio della competitività del Paese. Introduce e modera Carlo Mochi Sismondi, Presidente FPA; intervengono Giuseppe Provenzano, Ministro per il Sud e la coesione territoriale; Bernadette Felice Grasso, Assessore regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica – Regione Siciliana; Carlo Borgomeo, Presidente – Fondazione CON IL SUD; Beatrice Lucarella, Coordinatrice – Tavolo Tecnico Cultura Confindustria Puglia; Riccardo Monaco, Autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 – Agenzia per la Coesione Territoriale; Livio Barnabò, Coordinatore progetto PON Governance su politiche partenariali; Massimo Sabatini, Direttore Generale – Agenzia per la Coesione territoriale.

Dalle 14 alle 15.45, Forum PA foraSmart Nation: Città e territori: dall’emergenza alla ripresa– L’obiettivo del convegno è quello di “alzare lo sguardo” verso la “ripresa” delle città, provando ad esaminare le conseguenze di lunga durata degli impatti dell’emergenza nel modo di vivere e di concepire la vita urbana: quali sono i mutamenti più profondi e qual è l’“eredità positiva” della crisi da affidare al new normal e consegnare alla governance del futuro? Coordinano Gianni Dominici, Direttore Generale FPA e Daniele Fichera, Senior Consulting Urban Innovation FPA. Intervengono: Chiara Appendino, Sindaca Città di Torino; Giacomo Angeloni, Assessore Innovazione, semplificazione, servizi demografici del Comune di Bergamo; Cecilia Del Re, Assessore a Urbanistica, ambiente, agricoltura urbana, turismo, fiere e congressi, innovazione tecnologica, sistemi informativi del Comune di Firenze; Cristina Tajani, Assessora a Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano; Mario Nobile, Direttore Generale per i Sistemi Informativi e Statistici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; Gianluca Vannuccini, Dirigente Direzione Sistemi Informativi Area Risorse del Comune di Firenze; Enrico Pagliari, Coordinatore dell’Area Tecnica – Automobile Club d’ItaliaGiorgio Migliarina, Vodafone Business Italy Director.

Dalle 16 alle 18, Forum PA Sanità: “Dopo il Coronavirus, quale prossima normalità per il SSN?” – Per la normalità del post Covid è necessario operare sul sistema sociosanitario con azioni coerenti e prioritarie, che lo rendano più digitalizzato e incentrato sulle necessità della persona, con processi clinici e gestionali connessi e interoperabili tra loro. Ecco allora la necessità di formare competenze e professionalità da diffondere nell’ecosistema salute. Coordina e introduce Antonio Veraldi, Direttore marketing strategico FPA; intervengono Antonietta Cavallo, Dirigente Ragioneria Generale dello Stato presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze; William Frascarelli, divisione Sourcing ICT area ICT strategico presso Consip; conclusioni di Pierpaolo Sileri, Viceministro della Salute.

Giovedì 5 novembre

Dalle 9:30 alle 11.30, FORUM PA foraSmart Nation: “Formazione e competenze digitali per un Paese più inclusivo e competitivo” –Negli ultimi mesi, a seguito dell’emergenza sanitaria, si è affermata con forza la centralità di temi spesso in secondo piano nell’agenda politica, come la formazione e le competenze digitali. Questa rinnovata attenzione si è concentrata sulla scuola e sull’università, sulla loro capacità di rispondere all’emergenza con strumenti digitali e didattica a distanza. Nel luglio scorso è stata poi adottata con un decreto dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione la “Strategia per le competenze digitali”. Stiamo andando nella giusta direzione? Un confronto in questo evento. Coordina Michela Stentella, giornalista e responsabile redazione FPA; intervengono Lucia Azzolina, Ministra dell’Istruzione; Andrea Schleicher, Director for the Directorate of Education and Skills presso OECD; Cesare Avenia, Presidente Confindustria Digitale; Daniel De Vito, Capo segreteria tecnica del Ministro presso il Ministero dello Sviluppo Economico; Giuseppe Iacono, Dipartimento per la Trasformazione digitale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri; Giusi Miccoli, LazioCrea; Marta Michilli, Direttore Generale di Fondazione Mondo Digitale.

Venerdì 6 novembre

Dalle 9.30 alle 12.00, FORUM PA for a Smart Nation: La trasformazione digitale come architrave della strategia per la ripresa – “Digitalizzazione e innovazione” rappresenteranno una delle “missioni” del Recovery plan che il governo dovrà approvare nei prossimi mesi per definire gli obiettivi da raggiungere con i 209 miliardi del Next Generation EU. In particolare, è evidente come il completamento del complesso percorso di trasformazione digitale della PA rappresenti oggi un obiettivo non più differibile. Modera e introduce Gianni Dominici, Direttore Generale FPA. Intervengono: Barry Lowry, CIO Irish Government; Andrea Rangone, Presidente – Digital360; Francesco Ferri, Presidente – Assinter Italia; Marco Bellezza, Amministratore Delegato – Infratel; Sebastiano Callari, Assessore al patrimonio, demanio, sistemi informativi e semplificazione – Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia; Davide Brandini, Head of Public Sector – Vodafone Business; Mauro Minenna, Direttore Generale – Aci Informatica; Augusto Davico, Regional Vice President – Salesforce.

Dalle 14 alle 15.30, Forum PA Sud: “Dalla programmazione all’attuazione sui territori: il ruolo di enti locali, regioni, imprese” – Come far funzionare la coesione sui territori? Una soluzione può essere puntare sugli Enti Locali, sulle regioni e sulle imprese del territorio, che definiscono meglio di ogni autorità centrale la direzione verso un una coesione economica e sociale più pertinente ai bisogni delle comunità locali. Perché tale coinvolgimento sia efficace, è opportuno conoscere i quadri più promettenti di sviluppo a livello locale e recuperare la credibilità, cercando di non essere travolti da riprogrammazioni continue.

Modera e coordina Maria Ludovica Agrò, Curatrice Scientifica FORUM PA Sud. Intervengono Massimo Sabatini, Direttore Generale presso l’Agenzia per la Coesione territoriale; Valeria Fascione, Assessore Ricerca e Internazionalizzazione presso Regione Campania; Luigi Ranieri, Capo Staff del Sindaco presso il Comune di Bari; Catia Bastioli, Amministratore Delegato Novamont;  Ignazio Ganga, Segreteria nazionale CISL;  Maria Rosaria Brunetti, HR Manager – Associazione Merita; Andrea Vecchia, Coordinatore NUVEC Settore monitoraggio investimenti politiche di coesione e Conti pubblici territoriali.