24 Ottobre, 2020

Ingegneri dall’Africa per l’Africa

L’ETH di Zurigo e l’Università Ashesi collaborano con Nestlé e altre società svizzere per creare un nuovo programma di master nell’Africa sub-sahariana

La metà della popolazione mondiale ha meno di 30 anni e quasi la metà di quel gruppo si trova nell’Africa subsahariana. L’occupazione giovanile è una sfida che i governi stanno affrontando attraverso un maggiore accesso all’istruzione. Le aziende possono anche aiutare i giovani ad acquisire le competenze necessarie per prosperare nel mondo del lavoro.

Questo è il motivo per cui Nestlé, insieme ad ABB, Barry Callebaut, LafargeHolcim e Bühler, collabora con lo Swiss Federal Institute of Technology di Zurigo (ETH Zurich), una delle principali università del mondo, per lanciare l’ETH Masters in Africa – Engineering for Sviluppo’. Il curriculum per questo programma triennale unico sarà sviluppato in stretta collaborazione con l’Università Ashesi in Ghana. I docenti dell’ETH di Zurigo lavoreranno in loco con i professori dell’Università Ashesi e con i partner industriali. Insieme insegneranno agli studenti del Ghana. Il contenuto educativo si baserà sia sui corsi esistenti dell’ETH di Zurigo sia sulle attuali esigenze del settore industriale nell’Africa subsahariana.

Christian Schmid, Head of Technical, Zone Asia, Oceania and Sub-Saharan Africa (AOA) di Nestlé, ha dichiarato: “Nestlé è orgogliosa di svolgere un ruolo nell’aiutare l’ ETH di Zurigo a raggiungere un pubblico più ampio. Stiamo prendendo il meglio dell’ingegneria svizzera formazione e sviluppo, e attraverso i buoni sforzi di ETH e dei nostri partner, stiamo ampliando l’accesso a questa competenza. Oggi, con tutte le incertezze del mondo, le preoccupazioni per le pressioni economiche, dobbiamo alle giovani generazioni di sostenerle “.

Il “Master ETH in Africa – Programma di ingegneria per lo sviluppo” sarà offerto a cinque coorti di studenti, a partire dal 2021. Ogni studente riceverà una borsa di studio, finanziata dai partner industriali e amministrata dall’ETH di Zurigo in collaborazione con l’Università Ashesi, per tre anni di studio.

Mauricio Alarcón, CEO di Nestlé Central and West Africa Region, ha dichiarato: “Attraverso questa partnership con le principali università svizzere e ghanesi, la nostra ambizione è garantire che i laureati africani possiedano le competenze giuste per aiutarli a costruire un futuro migliore”.

Accelerare la transizione dall’istruzione al lavoro è un nuovo modello di cooperazione tra università e imprese che si spera sarà ampiamente diffuso per dare potere ai giovani africani.

Come ha affermato il rettore dell’ETH Sarah Springman: “Vogliamo che questo master abbia un impatto reale sullo sviluppo sostenibile. Stiamo attingendo alle diverse competenze e prospettive delle parti del progetto – ETH , Ashesi e partner del settore – come tutti vogliamo imparare gli uni dagli altri per costruire un’offerta educativa migliore e più integrata che possa fiorire in modo indipendente in futuro “.