24 Ottobre, 2020

Future The New Shopping Experience

Al termine di un anno fuori dall’ordinario, come è stato il 2020, Icon presenta uno special issue dedicato al presente e al futuro della shopping experience. Un’indagine approfondita e una panoramica a 360 gradi sulle nuove strategie dei retailer che, attraverso la tecnologia digitale, sono pronti a reinventare i negozi, trasformandoli in spazi interattivi e multichannel, veri centri propulsori di stile, socialità e vitalità. 

Specchi interattivi e camerini smart che consentono di provare virtualmente un capo. Applicazioni per il booking di appuntamenti one-to-one in boutique accompagnati da sales assistant, stylist, brand ambassador. E poi concierge che consegnano a casa la selezione fatta online, personalizzazioni sartoriali digitalizzate, presentazione in live streaming delle nuove collezioni, mobile payment e relazioni B2B. Il negozio del futuro è un luogo multi esperienziale, coglie i cambiamenti e le nuove esigenze del consumatore. Immagina percorsi differenziati all’interno del punto vendita, integra tecnologie userfriendly e rilegge il tutto in chiave sostenibile. 

Per scoprire come sarà lo shopping di un futuro che è già alle porte, basta sfogliare Icon.

BERWICH
I pantaloni con la carta d’identità digitale

Sinonimo di ricerca, sia in termini di tessuti che di vestibilità, Berwich ha fatto della cura del cliente il perno del suo primo flagship store di Milano. Il concept rispecchia l’anima sostenibile del brand. L’attenzione all’ambiente si concretizza, per esempio, in una climatizzazione e in una illuminazione a basso consumo. Mentre la nuova shopping experience prevede l’uso di uno speciale software che identifica gli acquisti: una sorta di carta d’identità del pantalone, a cui lo store potrà accedere per mantenere uno storico degli ordini del cliente, così da poter riprogrammare in maniera digitalizzata un nuovo acquisto.

DOUCAL’S
La Quality Experience dell’eccellenza calzaturieraUno spazio dal sapore nobiliare. Velluto e legno, elementi che richiamano l’artigianalità e la storia di una lunga tradizione, si fondono con un design dal tratto geometrico, fatto di intrecci in ottone lineare a disegnare un elegante labirinto. Doucal’s offre a tutti i clienti wholesale e all’interno dei propri monomarca, servizi artigianali come l’anticatura e la personalizzazione della calzatura. Inoltre, in occasione delle giornate “Quality Experience”, i clienti possono scoprire attraverso le mani e i racconti dei maestri artigiani i processi di costruzione della scarpa, di selezione delle materie prime e i passaggi della personalizzare. L’evento è in programma a ottobre, nella boutique milanese.

L.B.M. 1911
Dove i desideri prendono forma e sostanza Cento sono gli store selezionati che prenderanno parte, da ottobre a novembre, al progetto Partnershop di L.B.M 1911. Un racconto che descrive l’anima del marchio e la volontà di supportare i clienti in fase di sell out. Cento vetrine, allestite con un kit espositivo in cui si alternano tre look dedicati ai valori etici ed estetici del brand. Da Clan Upstairs (Milano) a Corso 15 (Verona), e poi Dandy’s (Roma) e Montaldo (Genova). L’idea nasce dalla volontà di creare un network nel mondo del retail che possa promuovere ogni store del territorio, raggiungendo il cliente nella sua città. Elemento centrale, un albero di cartone. Simbolo di vita e di crescita, di evoluzione e sostenibilità.