4 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

A tu per tu con i Devilsofmusic

Come nasce il vostro progetto? Raccontateci il vostro percorso…

Il progetto “DevilsOfMusic” nasce da una passione comune, di Francesco Santonicola e Fabio Calabrese, quella della musica. Nonostante il periodo e le difficoltà che l’industria musicale attuale impone, continuano a studiare, comporre e suonare musica sempre con la stessa voglia e spensieratezza di 16 anni fa. Come quando acquistavano i primi vinili o registravano le serate “House” su musicassetta o cd per poi riprodurle in macchina il sabato sera con gli amici…Da lì in poi, ovviamente abbiamo fatto molta strada incominciando a suonare in città per poi girare in tutta Italia, cominciando con le prime produzioni, studiando pianoforte, composizione e percussioni e affiancando nuovi progetti con artisti anche internazionali.

Fino ad arrivare al nostro progetto “The Show” che nasce poco dopo la pubblicazione del nostro primo album “The Sad Clown” e nel periodo di “Lockdown”, dove avendo avuto più tempo da dedicare allo studio e alla sperimentazione, abbiamo sviluppato questo singolo dove siamo riusciti a stravolgere un po’ le nostre consuete strutture musicali, andando a ricercare qualcosa che arrivasse di più al pubblico, in maniera più diretta. Un progetto interamente svolto a distanza collaborando con altri due grandi artisti (Valeriè Vitiello e Dario Genovese). È stato un periodo intenso e gratificante allo stesso momento per aver tirato fuori da una situazione difficile un pezzo come “The Show”.

Quali sono le caratteristiche del vostro pezzo in radio (The Show)?

Le caratteristiche sono che raccontiamo  di una musica che ha molte influenze del passato , influenze che ci hanno affascinato in questi anni, di studio e sperimentazione.

Qual è la domanda che avreste voluto che vi facessero e non vi hanno ancora fatto?

Qual è stata la vera scintilla che vi ha fatto iniziare e mai terminare questo lungo percorso che da 16 anni a questa parte si chiama DevilsOfMusic?

Un sogno nel cassetto, musicalmente parlando?

Bhe.. il nostro sogno è quello un po di tutti gli artisti ….“quello di giocare in nazionale nella finale dei mondiali”….. scherziamo eheh; il nostro sogno è di affermarci a livello internazionale come artisti e portare la nostra musica in giro per il mondo.