4 Agosto, 2020

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. conclude con Intesa Sanpaolo S.p.A. un’operazione da 33,9 milioni di euro con Garanzia Italia di SACE

L’operazione si inserisce nel quadro di un piano di consolidamento finanziario attivato dalla società di gestione dello scalo bolognese per fronteggiare l’impatto dell’emergenza Covid-19 Bologna, 23 luglio 2020 – Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna s.p.a. ha definito e finalizzato in data odierna con l’istituto bancario Intesa Sanpaolo un’operazione di finanziamento pari a 33,9 milioni di euro, assistita dalle garanzie rilasciate da SACE nell’ambito del programma Garanzia Italia. L’operazione di finanziamento, che prevede una durata di 72 mesi, si inserisce nel quadro di un piano di consolidamento finanziario mirato a fronteggiare l’incremento della necessità di circolante e a sostenere il piano industriale. ”Siamo entrati in questa fase critica correlata alla straordinaria portata della pandemia Sars-Covid-19 con una struttura patrimoniale solida ed una posizione finanziaria positiva, frutto anche di una gestione costantemente profittevole degli ultimi anni” – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Aeroporto di Bologna Nazareno Ventola – “ed abbiamo però come Gestore Aeroportuale risentito in termini fortemente negativi – come costantemente comunicato – del periodo di lockdown e dell’attuale incerta situazione con solo parziale ripresa delle attività. Annunciamo oggi con soddisfazione la finalizzazione della seconda delle due operazioni di finanziamento attivate in applicazione delle disposizioni del cd. Decreto Liquidità, operazione che ci aiuta a meglio programmare la gestione aziendale nelle sue diverse ed articolate componenti ed altresì a supportare il nostro piano di sviluppo infrastrutturale, con l’auspicio che le condizioni sanitarie ed economiche consentano una più significativa pur progressiva ripresa fino, nel medio termine, ai livelli pre-pandemici”.

* * * L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è il settimo aeroporto italiano per numero di passeggeri, con 9,4 milioni di passeggeri nel 2019 (Fonte: Assaeroporti). Situato nel cuore della food valley emiliana e dei distretti industriali dell’automotive e del packaging, l’Aeroporto ha una catchment area di circa 11 milioni di abitanti e circa 47.000 aziende con una forte propensione all’export e all’internazionalizzazione e con politiche di espansione commerciale verso l’Est Europa e l’Asia. La presenza nello scalo di alcune delle maggiori compagnie di bandiera europee insieme ad alcuni dei principali vettori low cost e lo stretto legame con gli hub Internazionali fanno dello scalo di Bologna il quarto aeroporto in Italia per connettività mondiale (Fonte: ICCSAI – Fact Book 2019). Per ciò che riguarda l’infrastruttura aeroportuale, l’Aeroporto ha tra gli obiettivi strategici dei prossimi anni un importante piano di sviluppo relativo soprattutto all’espansione del Terminal passeggeri, in particolare nell’area dei controlli di sicurezza e dei gate di imbarco. Obiettivo della società è quello di fare dell’Aeroporto di Bologna una delle più moderne e funzionali aerostazioni d’Italia, importante porta di accesso alla città ed al territorio