28 Novembre, 2020

IL GOVERNATORE STEFANO BONACCINI VISITA L’AZIENDA RIMINESE NEWSTER SYSTEM


Il Presidente dell’Emilia Romagna  ha fatto tappa alla sede produttiva di Newster System a Cerasolo di Rimini. L’impresa aprirà nei prossimi mesi uno stabilimento in Cina per la produzione di macchinari specializzati nello smaltimento di rifiuti sanitari potenzialmente pericolosi, in particolare quelli Covid19

“Quella di Newster è una realtà importante. Al di là del periodo contemporaneo legato all’emergenza Covid, dà l’idea della qualità d’impresa”.

Il Governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ha fatto tappa alla sede produttiva di Newster System a Cerasolo di Rimini.  “Ciò che interessa oggi al nostro Paese è la qualità. Ciò che posiziona il Made in Italy è proprio ciò che si produce e si progetta. Noi italiani vinceremo grazie a questo tipo di qualità. Newster lavora con oltre 50 Paesi nel mondo e ha avuto accesso e vinto bandi europei, sul settore ricerca e sviluppo. La Regione Emilia Romagna sta lavorando proprio in queste settimane sulla nuova Programmazione dei Fondi Europei 2021-2027 con un occhio di riguardo proprio al mondo della ricerca. Ed è proprio grazie alla ricerca che le imprese possono essere competitive nel mondo”.

Dopo la nascita della joint venture con Chao Capital, e la creazione di uno stabilimento produttivo nella città di Wenzhou, nella provincia (regione, ndr) dello Zhejiang, l’Amministratore Unico Newster, Andrea Bascucci, ha invitato il Presidente Regionale a fare tappa a Cerasolo, per raccontare l’azienda riminese e i progetti futuri.

“Ringraziamo il Governatore Bonaccini per questa visita. Un gesto importante, di vicinanza a una PMI come la nostra, in un momento così difficile, vista la situazione pandemica globale_ commenta Andrea Bascucci, amministratore unico Newster_ Siamo un’azienda con 25 anni d’esperienza e la nostra tecnologia è riconosciuta in tutto il mondo, come soluzione innovativa e eco-friendly, finalizzata anche a contrastare il Covid19.  Sulla nostra soluzione oggi crede tanto anche il Governo cinese e il fondo Chao Capital che ha creduto fortemente nella nascita di un futuro stabilimento produttivo dei nostri macchinari proprio in Cina”.

Il Governatore ha fatto tappa prima alla sede produttiva e poi si è fermato a parlare con l’AU Andrea Bascucci e il dott. Gianluca Magrini, responsabile Ricerca e Sviluppo Newster, per una presentazione più tecnica dei macchinari Newster.

Tra i presenti il direttore sanitario e l’amministratore di Sol et Salus, dott.  Massimo Montesi e dott. Matteo Vaccari, e il direttore Irst (Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la cura dei Tumori) di Meldola, dottor Mattia Altini, che collabora da anni con Newster: “La cosa bella è quello che si è andato a incrociare tra Irst e Newster, azienda con grande dinamicità e punto di riferimento per il mercato internazionale. Un’azienda che fonda il suo futuro sulla ‘green economy’. Obiettivo condiviso in pieno con Irst, per migliorare gli stili di vita delle persone. C’è stata una sintonia immediata, abbiamo lavorato insieme per reperire fondi sul settore ricerca e sviluppo e sicuramente lavoreremo su progetti importanti, come quello legato alla nuova farmacia dell’Istituto, per il settore chemioterapia”.  

“Questo nuovo progetto _ spiega il dott. Magrini – si concentrerà su un trattamento innovativo per lo smaltimento di prodotti farmaceutici scaduti e residui citotossici che verranno trasformati in un concime agricolo”.

LA TECNOLOGIA IDEATA DA NEWSTER PER LA STERILIZZAZIONE DEI RIFIUTI SANITARI

“Ci basiamo su una tecnologia tutta italiana e brevettata – spiegano Andrea Bascucci, amministratore unico Newster e Ing. Marco Pericoli, direttore tecnico – per la sterilizzazione completa dei rifiuti solidi, basata su calore generato per frizione. Durante il processo il rifiuto viene finemente triturato e l’attrito generato rilascia ––calore fin a raggiungere una temperatura di 150°C. In questo modo viene eliminato completamente il rischio biologico. Al termine dello smaltimento resta un prodotto disidratato, completamente irriconoscibile, senza cattivi odori, ridotto dell’80% in volume e del 15% in peso”.  

LA STORIA DI NEWSTER

Newster System srl è un’impresa riminese, fondata nel 1996, specializzata nella progettazione e produzione di tecnologie ecosostenibili per la gestione dei rifiuti ospedalieri, solidi e liquidi. Newster collabora con strutture sanitarie, istituti scientifici, università, laboratori di ricerca ed è presente in tutto il mondo. Vanta oltre 700 unità, attualmente installate e funzionanti, con distributori dislocati in 43 diversi paesi, nei 5 continenti. L’azienda fattura circa 3,5 milioni di euro all’anno. Occupa 20 addetti in Italia e un numero svariato di addetti e collaboratori all’estero, per assistenza e manutenzione.