8 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

E’ l’APP la strada maestra per iniziare senza stress la nostra giornata. Con il nostro IPhone, IPad, non accederemo solo alle informazioni utili ai servizi di cui abbiamo bisogno, o procedere agli acquisti di quanto ci serve, dalla spesa giornaliera a qualsiasi altra merce, ma potremo comodamente seduti in poltrona organizzarci un viaggio, scegliendo non solo i luoghi e gli itinerari ma prenotando in unica soluzione e con assoluta semplicità ed affidabilità, biglietti di trasporto e d’ingresso, location e se si vuole anche ristoranti.

Il supporto informatico va in soccorso anche di tutti gli operatori del settore alberghiero che attraverso gestori di Star Tap e WiFi, entrano direttamente in contatto con i propri clienti, rilevandone il grado di soddisfazione, ed avere così l’opportunità di contattarli e fidelizzarli alla propria struttura.

Una due giorni con 90 eventi e 180 oratori provenienti da 11 Paesi, che vede esporre, alla Leopolda di Firenze, quattro percorsi tematici dedicati all’hotellerie, alle destinazioni, alla strategia digitale ed all’agroalimentare. Un modo sempre più innovativo della gestione del turismo, un settore che incide per il 13% del PIL nazionale e che tutti gli indicatori danno in grande crescita, atteso che l’Italia rimane tra le prime mete che il turista internazionale sceglie per le sue vacanze. Un turismo che cambia la sua fisionomia velocemente e che vede in forte aumento il “turismo esperenziale”, un modo nuovo di approcciarsi ai territori alla ricerca appunto di nuove e uniche esperienze, ed in questa ottica il mondo digitale diventa essenziale nel fornire velocemente e dettagliatamente un numero di informazioni sempre più in crescendo.

Da un lato il cittadino turista che attraverso la ricerca sulle App del uo IPhon decide di quale vacanza godere, dall’altra, App al servizio di operatori del settore turistico che hanno sempre più l’esigenza di curare al meglio i propri clienti e perciò hanno necessità di relazionarsi e conoscere sempre meglio i gusti dei propri clienti e le l’esito delle loro esperienze.

Una 12^ edizione quella della BTO, Buy Tourism Online, rivolta essenzialmente alla regione Toscana ed alla città di Firenze, che ha visto protagonista la nuova APP “Feel Florence” del Comune di Firenze che entrerà a regime nel mese di giugno, sulla scia di esperienze simili adottate ad Amsterdam e Berlino.

Il turista appena sveglio, magari durante la colazione, può visionare lo stato di affluenza nei vari siti della città e scegliere quale attività svolgere nel corso della giornata. Se agli Uffizi c’è troppa folla, una notifica consiglia quale altro luogo d’arte visitare. Scopo dell’App è anche quella di decongestionare i vari siti d’arte, indirizzando in percorsi meno conosciuti ma parimenti interessanti, ed avere il controllo dei flussi, rigorosamente nel rispetto della privacy.

Presente alla manifestazione anche la Regione Sicilia con un intervento curato da Daniela Lo Cascio, Giuliana Pistarà, Vincenzo Lo Piccolo, suoi Dirigenti e funzionari, che hanno illustrato l’attività svolta dall’Assessorato al Turismo per valorizzare la Sicilia fornendo una informazione al turista attraverso il sito www.Visitsicily.it e la pagina ufficiale Istagram.

Per l’occasione è stato anche presentata la pubblicazione che illustra gli eventi dell’anno nell’isola, già lanciata alla BIT di Milano dei giorni scorsi. Alla fine dell’incontro sono stati offerti aperitivi con vino dell’Etna, contornato da pistacchio di Bronte, mandorle tostate e cioccolato di Modica.