8 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

IL TOTALITARISMO IN HANNAH ARENDT significato ed eredità

Di Salvatore Severi ISBN 9788894995633 Pagg. 72 Prezzo € 14,00 Collana Costellazione Orione 134 –Storia e Politica— Formato Brossura 15cm x 21cm Immagini no Ambito Saggistica Iniziarono distruggendo la personalità giuridica: migliaia di individui furono posti al di fuori della legge, privandoli dei diritti di cittadinanza e di proprietà. In seguito, giustificarono la loro deportazione come una misura di polizia e di custodia preventiva. Successivamente, annullarono la personalità morale e la struttura relazionale che presiede alla costituzione di un senso morale. Venne imposto di scegliere tra il tradimento dei propri amici, sapendo di condannarli a morte, o la salvezza della propria famiglia. Gli stessi perseguitati divennero complici dei loro aguzzini, annullando ogni distinzione tra carnefice e vittima. Infine, annientarono la personalità individuale, trasformando gli uomini in cadaveri viventi. Durante il trasporto nei lager, uomini, donne e bambini vennero ammassati in vagoni per il bestiame a calci, pugni e spintoni, lasciandoli per giorni senza spazi vitali. Umiliarono il corpo, calpestarono la dignità e distrussero la personalità. Il totalitarismo perseguì il potere totale e, per averlo e mantenerlo, trasformò l’uomo in una marionetta. “Chi sa di poter dissentire sa anche che, in qualche modo, quando non dissente esprime un tacito assenso” Hannah Arend

Salvatore SEVERI nasce a Cesena. Diplomato presso l’Istituto Tecnico Aeronautico “F. Baracca” di Forlì, frequenta il corso di Allievo Ufficiale dell’Aeronautica Militare. Consegue presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, la Laurea Triennale in “Sociologia e Scienze Criminologiche per la Sicurezza”, la Laurea Specialistica in “Sociologia della Salute e degli Stili di Vita” e, con Lode, la Laurea Magistrale in “Cooperazione Internazionale e Tutela dei Diritti Umani nel Mediterraneo e in Eurasia”. Presso l’Università “Niccolò Cusano” di Roma consegue, con Lode, il Master Universitario in “Scienze Criminologiche, Investigative e della Sicurezza”. Autore dei Saggi “Il Linguaggio Politico dell’Islam”, “Verso l’Islamizzazione dell’Europa?” e “Diritti Umani nei paesi arabo-islamici: particolarismo o universalismo?”, editi da Prospettivaeditrice.