8 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Il fiore della mia vita

Note Libro: Sibilla ha sedici anni e un destino che la priva prematuramente della gioia della vita: nel giro di sei mesi dai primi sintomi di una malattia la ragazza muore. La leucemia ruba i sogni di un’adolescente che si affaccia al mondo e che inizia a prendere coscienza della propria crescita fisica, intellettuale ed emotiva. L’esistenza di Sibilla si perpetua nel tempo grazie agli scritti, una serie di lettere e riflessioni, che lascia e che portano il lettore a riflettere sul senso della vita. La parte conclusiva dell’opera riporta le considerazioni dell’Autore. La storia di Sibilla, verosimile nella sua tragicità, vuole essere un messaggio di Amore inteso nel senso più ampio del termine e di Fede: la vera felicità viene raggiunta, secondo Martani, attraverso la sofferenza, perché è solo tramite l’esperienza del dolore che si riesce a prendere coscienza di sé e a comprendere il proprio prossimo.

Note autore: Osvaldo Martani è nato a Muggiò (MB) nel 1955. E’ diplomato tecnico e ha un diploma di laurea in Ingegneria solare. Scrive da oltre trent’anni liriche e racconti. Tra le opere pubblicate si menzionano: le raccolte poetiche Una grande rosa rossa (1994) e Con le ali azzurre della poesia (1997), che gli è valso il secondo posto al Premio della cultura Regione Piemonte; Volo dell’anima (2006), L’arcobaleno tra le sponde del cielo (2008), Il fiore della mia vita è profumo d’amore (2010). Ha partecipato a diversi concorsi letterari, ottenendo significativi riconoscimenti. Molte sue poesie sono state pubblicate su autorevoli riviste letterarie.