4 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

DJ GRUFF E GIANLUCA PETRELLA, CONTAMINAZIONI ALLA TENDA

Giovedì 30 gennaio alle 21 concerto live alla struttura di via Monte Kosica. Ingresso libero

Musica jazz e contaminazioni protagoniste al concerto live a ingresso libero di Dj Gruff e Gianluca Petrella, in programma giovedì 30 gennaio alle 21 alla Tenda dell’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, in viale Monte Kosica angolo viale Molza, zona stazione autocorriere.

Il programma della Tenda è online sul e sulla pagina facebook La Tenda. Gli appuntamenti sono gratuiti salvo diversa indicazione.

Giovedì 30 gennaio alle 21, il nuovo concerto della rassegna “Arts & Jam”, a cura di Muse e Centro Musica, con contributo di Comune e Fondazione di Modena, vede sul palco un dj e un trombonista fra i più noti e talentuosi della sua generazione: Sandro Orrù alias Dj Gruff e Gianluca Petrella. L’effetto annunciato, si legge nella scheda di presentazione dell’appuntamento, è quello di due linee parallele che non si incontrano sino a quando il ritmo non devia le loro traiettorie, assecondando l’urgenza di contaminarsi e creandone uno nuovo, diverso.

Il turntablism e il jazz raccontano la spontaneità, l’improvvisazione, il salto nel buio che si compie salendo sul palco senza sapere cosa accadrà. Una confidenza che Orrù trova nelle vesti di Gruff, per strade grigie di periferia plasmate in poesia urbana. Petrella quelle strade le porta sui palchi per il mondo. E tante fasi della loro vita sembrano profetiche di un futuro assieme, guardando la strada da due prospettive diverse: una rabbiosa e incalzante, l’altra suadente e malinconica, come se i due fossero yin e yang, manifestazioni della pienezza e del ritmo che ne è energia portante, sfidando sé stessi in cerca della perfezione dell’unisono.

Gianluca Petrella (classe 1975) ha vinto per due anni consecutivi il “Critics Poll” della rivista Down Beat, categoria “artisti emergenti”. Ha collaborato con artisti quali, solo per citarne alcuni, Steve Swallow, Carla Bley, Steve Coleman, Lester Bowie, Ray Anderson, Pat Metheny, Oregon, John Abercrombie, Steven Bernstein e la Sun Ra Arkestra diretta da Marshall Allen, e con musicisti italiani come Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Giovanni Guidi. Nel formidabile quartetto Brass Bang, è protagonista con Paolo Fresu, Steven Bernstein e Marcus Rojas.

Sandro Orrù, alias Dj Gruff è nato l’8 gennaio 1968. Entra in contatto con la cultura hip hop nel 1982 a Torino, grazie alla passione per lo scratch; poi espande il suo interesse alla break dance, al beatbox e quindi al rap. A Milano suona in vari locali e registra intorno al ‘90 “Let’s get dizzy”. Comincia a frequentare i centri sociali, quindi entra nei Casino Royale. Si sposta a Bologna ed entra nell’etichetta Century Vox. Nel ‘92, tra Milano e Bologna, inizia la produzione del doppio con ospiti “Rapadopa” distribuito Sony. Nel 1994 stampa con i Sangue Misto l’album SXM, riconosciuto pietra miliare del rap italiano. Nel ‘96 si trasferisce in Salento e inizia a produrre Zero Stress spostandosi spesso a Bologna e a Milano. Nel ‘98 firma un contratto con la PolyGram con cui fa uscire l’ep “Il Suono Della Strada”. Dal 2001 vive tra Torino e Tokyo. Continua a collaborare con artisti musicomani e ora ha un gruppo tutto suo, “Gruffetti e the Sinfonaito”, e sta ultimando due album su cui sta lavorando da anni.