2 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

AEROPORTO DI BOLOGNA: SUPERATI NEL 2019 PER LA PRIMA VOLTA I 9 MILIONI DI PASSEGGERI (+10,6%)

Si rafforza l’attenzione allo sviluppo sostenibile

Un altro anno di crescita per l’Aeroporto Marconi di Bologna: nel 2019 i passeggeri totali hanno superato per la prima volta quota nove milioni (per l’esattezza: 9.405.920*), con un incremento del 10,6% sul 2018. Tale crescita è stata interamente portata dal traffico su destinazioni internazionali: nel dettaglio, i passeggeri su voli internazionali sono stati 7.439.577 (+14,0%), mentrequelli su voli nazionali sono stati 1.957.731 (-0,9%).

Domenica 30 giugno è risultato il giorno più “trafficato” dell’anno, con 33.296 passeggeri tra arrivi e partenze.

Nell’arco dell’anno, i movimenti aerei, a quota 77.126*, sono aumentati del 7,9%, mentre le merci trasportate per via aerea hanno registrato una flessione del 7,2% sull’anno precedente, per un totale di 48.810 tonnellate.

Le tre destinazioni preferite del 2019 sono state: Catania, con quasi 400 mila passeggeri, Barcellona, con 390 mila passeggeri, e Madrid (310 mila passeggeri). Tra le prime dieci destinazioni troviamo inoltre, nell’ordine: Francoforte, Londra Heathrow, Parigi Charles de Gaulle, Roma Fiumicino, Palermo, Londra Stansted e Amsterdam.

Anche il mese di Dicembre ha registrato dati positivi, arrivando per la prima volta a superare i 700 mila passeggeri (708.694), per una crescita del 9,5%, con 5.858 movimenti aerei (+6,1%), mentre le merci trasportate per via aerea hanno segnato un decremento del 7,9%, per un totale di 3.743 tonnellate.

Di fatto, tutti i mesi del 2019 hanno superato i 700 mila passeggeri, ad eccezione solo di gennaio e febbraio, con punte più alte (fino a 900 mila passeggeri al mese) nel periodo estivo.

La crescita dei passeggeri è andata di pari passo con l’impegno sui temi dello sviluppo sostenibile e della tutela ambientale. Nel corso del 2019, infatti, Aeroporto di Bologna insieme ad altri 40 gestori aeroportuali europei, ha sottoscritto l’accordo “NetZero2050” per “decarbonizzare” completamente le operazioni aeroportuali entro il 2050.

In coerenza con una strategia di attenzione alla sostenibilità che parte da lontano, si segnala che nel decennio 2008-2018 le emissioni di CO2 relative alle sorgenti sotto il diretto controllo operativo e funzionale di AdB sono passate da 2,17 a 0,78 chilogrammi per passeggero, pari ad una riduzione del 64%. In calo anche le emissioni di CO2 in valore assoluto, passate da 9.145 a 6.621 tonnellate, con una riduzione del 28%. AdB, infatti, aderisce già da 10 anni al programma mondiale per la riduzione dell’emissione di gas serra “Airport Carbon Accreditation” ed è costantemente monitorata nella propria attività.

*Nota: il dato comprende anche l’aviazione generale (voli “privati”), che non è invece presente negli altri dati di dettaglio.

L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è oggi l’ottavo aeroporto italiano per numero di passeggeri, con 8,5 milioni di passeggeri nel 2018, di cui il 76,8% su voli internazionali (Fonte: Assaeroporti). Situato nel cuore della food valley emiliana e dei distretti industriali dell’automotive e del packaging, l’Aeroporto ha una catchment area di circa 11 milioni di abitanti e circa 47.000 aziende con una forte propensione all’export e all’internazionalizzazione e con politiche di espansione commerciale verso l’Est Europa e l’Asia.

Nel 2018 dall’Aeroporto di Bologna sono state servite 114 destinazioni: la presenza nello scalo di alcune delle maggiori compagnie di bandiera europee insieme ad alcuni dei principali vettori low cost e lo stretto legame con gli hub Internazionali fanno dello scalo di Bologna il quarto aeroporto in Italia per connettività mondiale (Fonte: ICCSAI – Fact Book 2019) ed il primo in Europa in termini di crescita di connettività nel decennio 2004-2014 (Fonte: ACI Europe Airport Connectivity Report 2004-2014).

Per ciò che riguarda l’infrastruttura aeroportuale, l’Aeroporto ha tra gli obiettivi strategici dei prossimi anni un importante piano di sviluppo relativo soprattutto all’espansione del Terminal passeggeri, in particolare nell’area dei controlli di sicurezza e dei gate di imbarco. Obiettivo della società è quello di fare dell’Aeroporto di Bologna una delle più moderne e funzionali aerostazioni d’Italia, importante porta di accesso alla città ed al territorio.