8 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Le biblioteche Pratt del Lido, quella di Marghera e la Bettini Junior ampliano gli orari di apertura. Venturini: “Rispetto al passato, 1.200 ore in più a disposizione della cittadinanza”

Da questa settimana, la biblioteca Hugo Pratt del Lido, la biblioteca di Marghera e la biblioteca per bambini e ragazzi Bettini Junior di Campo S. Provolo a Venezia accoglieranno il pubblico con orari ancora più ampi. Nello specifico La Hugo Pratt sarà aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 18.30, ben 11,5 ore in più alla settimana con l’importante novità del sabato. La biblioteca di Marghera sarà ora aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19, dieci ore giornaliere di apertura al pubblico, mentre per la Bettini Junior l’importante novità sarà quella di avere tutti i pomeriggi aperti per andare incontro alle richieste dei bambini veneziani: il lunedì e il martedì dalle 14 alle 18.30 e dal mercoledì al sabato dalle 9 alle 18.30. Complessivamente, dal 1 gennaio 2020, le biblioteche di pubblica lettura del Comune di Venezia apriranno al pubblico quasi 1.200 ore in più rispetto agli anni precedenti.

“É con questa importante decisione presa dall’amministrazione comunale in tema di biblioteche pubbliche che abbiamo deciso di iniziare questo 2020 – commenta l’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini. Una novità che si inserisce in quel quadro complessivo di riorganizzazione dell’intero sistema bibliotecario comunale fortemente voluta dal sindaco Luigi Brugnaro e da tutta la Giunta che ha portato in questi anni a risultati oggettivamente straordinari: un’unica direzione, un consistente aumento delle risorse finanziarie nel settore, un acquisto coordinato, investimenti, centinaia di eventi ed attività, l’ampliamento degli orari e addirittura l’apertura di nuove strutture come la Vez Junior, la Bettini Junior, Forte Marghera e l’avvio del grande progetto di ampliamento di Villa Erizzo. Ma questi risultati sono solo l’inizio di un percorso nuovo per le biblioteche e per la cultura – continua Venturini. Dopo un importante lavoro svolto in questi anni, è una grande soddisfazione ottenere risultati che portano Venezia ai livelli più alti della pubblica lettura in Italia e non è finita qui perché a breve lanceremo il servizio di biblioteca itinerante Bibliobus che porterà la lettura e i libri in ogni angolo della città, in particolari in quelli in cui c’è più bisogno di servizi culturali.

Dal 2015 ad oggi, dopo che negli anni precedenti erano state chiuse tre biblioteche, quella del Terraglio, quella di Viale San Marco e quella di Ca’ Sabbioni, abbiamo investito per aprirne altre due, quella per i bambini e ragazzi e quella di Forte Marghera, e per rilanciarne altrettante (Bettini Junior e via Dante). Abbiamo aperto la VEZ di sera e durante i fine settimana. Non solo, la prossima primavera prenderanno avvio i lavori per un ulteriore ampliamento della biblioteca centrale con un investimento da parte dell’Amministrazione comunale di 2milioni e 600mila euro. Il budget destinato alle nostre biblioteche è cresciuto notevolmente, sono ricomparsi i quotidiani in tutte quante le strutture e con la nostra Amministrazione sono stati acquisiti moltissimi nuovi libri e materiali. Servizi che stanno incontrando il gradimento della cittadinanza e i numeri – conclude Venturini – ci confortano nel proseguire su questa strada: siamo arrivati a raggiungere un numero elevatissimo di prestiti annui e ad aumentare le presenze, soprattutto di giovani, fino ad arrivare oggi ai 360mila ingressi annui nelle strutture della rete. “

“Questi risultati – aggiunge l’assessore al Bilancio Michele Zuin – sono stati possibili, oltre ovviamente al lavoro dei colleghi, dei dipendenti, dei funzionari e dei dirigenti, anche grazie all’opera di risanamento del bilancio comunale che ha consentito di investire nuovamente, come non si faceva da molto tempo, anche nei servizi culturali”. Gli fa eco l’assessore alle Risorse Umane Paolo Romor il quale afferma: “La mia è una doppia soddisfazione, da una parte nel vedere compiuta un’importante riorganizzazione, dall’altra, come Prosindaco del Lido, nel vedere una crescita così consistente della biblioteca Hugo Pratt, così amata e utilizzata dai cittadini dell’Isola”.

Tutte le informazioni sui nuovi orari delle biblioteche sono disponibili sul sito www.culturavenezia.it/rete-biblioteche-veneziaArgomenti: CulturaVenezia Murano BuranoLido PellestrinaMarghera