29 Novembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Acqua alta, il sindaco Brugnaro riceve l’assegno da centomila euro del Consorzio di Tutela della Doc Prosecco a favore della Città di Venezia

Il sindaco Luigi Brugnaro ha ricevuto questo pomeriggio a Ca’ Farsetti il presidente del Consorzio di Tutela della Doc Prosecco, Stefano Zanette.

Quest’ultimo ha consegnato al primo cittadino un assegno da centomila euro a favore della Città colpita dall’acqua alta straordinaria del 12 novembre scorso. La donazione è stata deliberata nei giorni scorsi dal Cda del Consorzio, con l’obiettivo anche di “supportare le iniziative di comunicazione che Venezia sta proponendo in questi giorni in funzione di rilancio dell’immagine nei confronti dei turisti”.

Nel dettaglio, oltre alle campagne comunicative vere e proprie, la somma che il Consorzio ha devoluto all’Amministrazione comunale sarà destinata all’organizzazione degli eventi di Capodanno che coinvolgeranno laguna e terraferma.

Prosecco DOC” con la città di Venezia per un Capodanno di “bollicine”: grande musica a Mestre e fuochi d’artificio a Venezia per accogliere il 2020
Musica con Anastasio e i Dj di Radio Stereo Città in Piazza Ferretto a Mestre, mentre il Bacino di San Marco verrà illuminato dallo spettacolo pirotecnico per la notte di San Silvestro

Venezia raddoppia il Capodanno offrendo due diverse proposte per attendere il nuovo anno, in laguna e in terraferma. Promosso da Vela Spa per conto dell’amministrazione comunale in partnership con la Camera di Commercio Venezia Rovigo, il Capodanno 2020 propone un’ampia possibilità di scelta per cittadini e visitatori di ogni età.

Main sponsor dell’evento di quest’anno è il Consorzio di tutela della denominazione di origine Controllata Prosecco, l’official sparklingwine degli eventi della Città e del Capodanno 2020, che ha voluto ancora una volta essere a fianco di Venezia, e sostenere il ritorno alla normalità dopo gli eventi del 12 novembre.

Come avvenuto un anno fa in occasione dei danni causati dalla tempesta ‘Vaia’ sulla montagna veneta – dichiara il presidente  del Consorzio, Stefano Zanettevogliamo nuovamente testimoniare la nostra vicinanza al territorio in cui operiamo. Venezia ci rappresenta con la sua bellezza nel mondo e con il nostro supporto intendiamo contribuire a restituire alla città la gioia di un periodo natalizio effervescente, armonizzato con il brio delle nostre bollicine. E’ un sostegno per aiutarla a superare le ferite di natura morale più che materiale“.

Piazza Ferretto a Mestre si attesta ancora una volta come il luogo deputato alla musica. Nel cuore cittadino illuminato a festa, saranno infatti le note diRadio Stereo Città con i Dj Andrea Cecchinato e Simone Canova a scandire la fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo, con ospiti di eccezione, per una serata che porta il titolo di “Amazing”.

A partire dalle ore 22.00 il palco di Capodanno sarà animato dall’attrice e modella venezuelana Barbara Clara, e accompagnato da uno dei maggiori Dj e producer italiani, Mauro Ferrucci, con la straordinaria partecipazione di Alice Basso, una delle influencer più amate.

Dalle 23.15 il palco sarà invece teatro del dj set di Anastasio, il rapper che in breve tempo ha spostato le barriere di genere grazie al brano doppio Platino La Fine del Mondo o alle sue reinterpretazioni di classici come Generale o Another Brick in the Wall. Dopo un lungo tour estivo e un altrettanto lungo periodo in studio, l’artista – che ha terminato la lavorazione del nuovo album in uscita nel 2020 pubblicando un release speciale dove ancora una volta si cimenta nella trasposizione in forma rap di grandi opere della tradizione italiana, Il fattaccio del Vicolo del Morosarà sul palco per un’incredibile performance del suo rap puro, incisivo, della vena poetica e dagli exploit nel cantautorato e nella letteratura.

Dopo Anastasio, musica e intrattenimento saranno curatiin consolle dalla band Velvet Dress, cover band ufficiale degli U2, seguita dalle note di Radio Stereo Città sino alle ore 02.30 circa. Grazie al sistema di amplificazione, l’intrattenimento musicale è fruibile dall’intera Piazza Ferretto.

Il brindisi di buon augurio, illuminato dai fuochi d’artificio, caratterizzerà invece la notte di San Silvestro a Venezia. Allo scoccare della mezzanotte, il Bacino di San Marco si accenderà grazie allo spettacolo pirotecnico, ideatoper accogliere in uno scenario emozionante e suggestivo la notte più attesa dell’anno. Lo spettacolo è firmato dalla storica ditta di Arquà Polesine, Martarello Group, che dal 1921 illumina eventi pubblici e privati di grande prestigio. I fuochi si rifletteranno, in Bacino di San Marco, con giochi di luce sull’acqua, facendo da cornice ai rintocchi della mezzanotte.

La visuale migliore per godere dello spettacolo è in prossimità della fermata Actv Arsenale, come indicato nella mappa: Riva degli Schiavoni, Riva Ca’ di Dio, Riva San Biagio, Riva dei Sette Martiri (i fuochi non sono visibili da Piazza e Piazzetta San Marco). A partire dalle ore 23.30 verranno lanciati alcuni artifici singoli per agevolare il posizionamento del pubblico lungo le rive.

Ma i festeggiamenti per il nuovo anno, come da tradizione, proseguono anche mercoledì 1 gennaio 2020 al Lido di Venezia con la XXXVI edizione degli “Auguri di Capodanno con gli Ibernisti” sulla spiaggia del Blue Moon, al Lido di Venezia, a partire dalle ore 11.15. Organizzata dall’Associazione Nucleo Protezione Civile Lido di Venezia e dal Gruppo Amatoriale Ibernisti in collaborazione con la Municipalità Lido Pellestrina, la manifestazione si svolge alla spiaggia del Blue Moon al Lido. Al bagno degli ibernisti, si accompagneranno animazioni per i bambini, musica e specialità culinarie di Capodanno servite calde in riva al mare.

Tutte le informazioni sui servizi e sulle misure di sicurezza sul sito di Venezia Unica: www.veneziaunica.it

PROSECCO DOC: BRINDISI di CAPODANNO da VENEZIA

Il Consorzio ‘stappa’ i fuochi di San Silvestro nel cielo di Venezia.

Treviso, Il Consorzio di Tutela della Doc Prosecco, come sempre impegnato nella valorizzazione del territorio in cui opera, conferma il proprio impegno anche in termini di solidarietà con una somma di 100.000€ deliberata ieri dal Consiglio di Amministrazione della Doc Prosecco a favore della Città di Venezia -colpita dal maltempo e dall’eccezionale acqua alta del 12 novembre- a supporto delle iniziative di comunicazione che la Città sta proponendo in questi giorni in funzione di rilancio dell’immagine nei confronti dei turisti.

“Venezia – ha detto il presidente del Consorzio, Stefano Zanette – ci rappresenta con la sua bellezza nel mondo e con il nostro supporto intendiamo contribuire a restituire alla città la gioia di un periodo natalizio effervescente ed armonizzato con il brio delle nostre bollicine. E’ un sostegno per aiutarla a superare le ferite di natura morale più che materiale”.

La campagna di informazione è stata suggerita dalla constatazione che, a causa della diffusione di descrizioni mediatiche distorte delle condizioni del centro storico, si sono moltiplicate di recente le disdette nelle strutture alberghiere di potenziali visitatori, impropriamente suggestionati dalle immagini delle conseguenze delle acque alte eccezionali di metà novembre.

“Come avvenuto un anno fa in occasione dei danni causati dalla tempesta ‘Vaia’ sulla montagna veneta – prosegue Zanette – vogliamo nuovamente testimoniare la nostra vicinanza e la nostra disponibilità a tutto il territorio in cui operiamo e di cui ci sentiamo spiritualmente inseriti, con i nostri prodotti di eccellenza, fra i primi rappresentanti”.

Nel dettaglio, oltre alle azioni di comunicazione vera e propria, le risorse che il Consorzio Prosecco Doc consegnerà all’Amministrazione veneziana saranno destinate ai grandi tradizionali eventi della notte di San Silvestro, momento perfetto per il brindisi beneaugurante collettivo che verrà lanciato dal bacino di San Marco a tutto il resto del mondo.