28 Novembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Torna Scena 1312, stagione invernale di musica-teatro di Bardonecchia.

23 appuntamenti dal 28 dicembre al 17 maggio.

Serata di presentazione della stagione venerdì 27 dicembre

Torna nelle valli olimpiche Scena1312, rassegna di musica-teatro promossa dal Comune di Bardonecchia e curata da Estemporanea, diretta da Lucia Marino, per la parte musicale, e dall’Accademia dei Folli, diretta da Carlo Roncaglia, per il teatro.

Dopo il grande successo della stagione estiva, che ha registrato una straordinaria partecipazione e un’ottima accoglienza da parte del pubblico e dei media, Bardonecchia torna dunque ad essere un crocevia di musicisti, attori, ballerini e artisti, accompagnando il pubblico in un’esperienza mozzafiato ad alta quota, a 1312 metri sopra il livello del mare.  Scena 1312 riapre il sipario con un calendario di appuntamenti musical-teatrali molto ricco. Dal 28 dicembre al 17 maggio sono in programma ben 23 appuntamenti – di cui 11 solo nel periodo delle vacanze di Natale – e un concorso nazionale di esecuzione musicale.

La stagione è preceduta da una anteprima, venerdì 27 dicembre, in una serata a ingresso libero in cui Estemporanea e Accademia dei Folli presenteranno la stagione con momenti teatrali e musicali.

IL CALENDARIO

Da Manzoni a De Andrè, da Dickens a Battisti, passando per Shoah e Resistenza; e ancora storie di grandi donne, musiche tradizionali, folklore, danza e magia. Sono solo alcuni dei temi trattati nel cartellone di Scena 1312.

I classici

Si parte dai classici: il 28 dicembre La locandiera, rivisitata in chiave pop dall’Accademia dei Folli, apre la stagione teatrale. In scena sette attori e un musicista per il grande e divertente classico di Goldoni. Il nuovo anno si apre con il tradizionale Concerto di Capodanno, con un programma di sala che spazia dai grandi protagonisti dell’opera lirica alla leggerezza dell’operetta. Protagonisti sul palco la “sfrontata” orchestra giovanile Takka Band, il coro Corus in Fabula e due cantanti d’eccezione direttamente dal Teatro Regio di Torino e di Parma, il soprano Ivanna Speranza e il tenore Alejandro Escobar.

Il 2 gennaio I Promessi Sposi on Air è un omaggio all’intramontabile opera di Manzoni, in una versione assolutamente esilarante che in primavera ha conquistato il pubblico del Teatro Stabile di Torino con una settimana di repliche tutte sold out. Tre attori in scena interpretano tutti i personaggi principali dell’opera, con risultati imprevedibili. Risate assicurate anche con Folli all’Opera – 5 gennaio – un comicissimo omaggio, in bilico tra teatro e musica, al mondo dell’opera lirica.

Il 2 maggio va in scena Il Carnevale degli Animali, celebre opera del compositore francese Camille Saint-Saëns: 14 brani, ognuno dedicato a un animale – gallina, tartaruga, canguro, cigno, leone, etc. – con riferimenti dichiaratamente satirici e umoristici non solo musicali. Enrico Dusio, voce recitante, è accompagnato dall’orchestra Takka Band diretta da Tamara Bairo.

Imperdibile per le famiglie e i più piccoli l’appuntamento del 30 dicembre alle 17: l’attore Enrico Dusio e un musicista daranno vita a una coinvolgente rivisitazione del Canto di Natale di Charles Dickens, un grande classico delle festività.

Shoah e Resistenza

Il 25 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, salgono sul palco le 4 ragazze di Les Nuages Ensemble (Celeste Gugliandolo alla voce, Lucia Marino al clarinetto, Alessandra Osella alla fisarmonica, Annarita Crescente al violino) accompagnate da Federico Marchesano al contrabbasso, per raccontare in musica lo straordinario patrimonio culturale delle popolazioni ebraiche erranti nei secoli attraverso le terre del Centro e dell’Est Europa.

Il 25 aprile la Festa della Liberazione viene celebrata con Io sono partigiana, una riflessione sulla Resistenza raccontata dal punto di vista delle donne, per uno spettacolo teatrale con musiche dal vivo di grande impatto emotivo. Sul palco Giovanna Rossi ed Enrico Dusio.

E sempre a proposito di donne, il 7 marzo l’Estemporanea Ensemble propone alcuni ritratti di donne straordinarie che, tra battaglie pubbliche e private, tra contraddizioni e paure, sono diventate delle icone della loro epoca: Eleonora Duse, Rosa Parks, Marie Curie, Maria Montessori, Coco Chanel, Maria Callas fino a Lady Diana e Malala Yousafzai.

Concorso nazionale di Esecuzione Musicale

Dal 12 al 17 maggio si svolge il Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale, rivolto a Conservatori, Scuole Civiche, Licei Musicali, Scuole Medie a Indirizzo Musicale. Il concorso è aperto a solisti, formazioni corali e orchestrali. Per tutta la settimana, i partecipanti si esibiscono al Palazzo delle Feste con concerti a ingresso libero, e ogni giorno alle 18 una commissione d’eccellenza, formata da musicisti del Teatro Regio, dell’OSN della Rai e dell’Orchestra Filarmonica di Torino premia i vincitori di giornata.  I concerti finali con i solisti sono in programma sabato 16 e domenica 17 maggio. I premi per i vincitori consistono in borse di studio, concerti nella Stagione Scena 1312, convenzioni con sponsor musicali, Corsi di Perfezionamento e strumenti.

Musica italiana

C’è spazio anche per la musica italiana: venerdì 3 gennaio Cristina Renda alla voce ed Edoardo Servente al pianoforte accompagnano il pubblico alla scoperta di grandi cantautori, da Endrigo a Lauzi, da Tenco a Paoli.

Il 18 gennaio è la volta del concerto-spettacolo Attenti al Gorilla!, un viaggio poetico e musicale dedicato a Fabrizio De André, uno dei più grandi artisti italiani del secolo scorso.

Il 29 febbraio è la volta dei giganti Mina e Battisti, in una serata tributo con il quartetto vocale QuattroQuarti.

Cultura popolare

Domenica 29 dicembre Scena 1312 ospita il concerto di apertura della tredicesima edizione di Chantar l’uvern, con l’esibizione dell’orchestra popolare Noé Novel – formata da più di 50 coristi e strumentisti – con la partecipazione di Corus in Fabula, il coro delle voci bianche di Bardonecchia.

Racconti in una notte di luna piena – 22 febbraio – è un viaggio tra storia, mitologia e folklore alla scoperta di masche, tradizioni e leggende tra Bardonecchia e la Val di Susa raccontato da Marisa Torello, con l’accompagnamento musicale di Estemporanea.

Musica klezmer e balcanica, tanghi argentini, valzer musette, passando per la musica popolare americana e le tarantelle italiane caratterizzano lo spettacolo proposto da Cafè Express il 28 marzo: clarinetto, chitarra, fisarmonica e contrabbasso, per un viaggio musicale che si snoda per tutto il pianeta in un’identità collettiva che diventa comunità.

Enogastronomia

Il 3 gennaio con Convivio da Re: la cucina dei rimasugli Marisa Torello racconta gli intrighi di Casa Savoia, da La Bela Rosin a Carlo Alberto, intrecciati con sfiziose ricette create dai cuochi per Principesse e favorite. L’11 gennaio La De.Co. in 4 atti è un concerto di che accompagna la presentazione e degustazione di alcune eccellenze dell’enogastronomia locale: il grappolo della scuola del Melezet, il miele della conca di Bardonecchia e la soupe grasse di Bardonecchia.

Danza, magia e sport: gli alti appuntamenti

Non mancano appuntamenti della serie “lo sport a teatro”, molto apprezzati dal pubblico durante la stagione estiva. Il 30 dicembre l’intero Palazzo delle feste diventa il palcoscenico di uno spettacolo itinerante dedicato ai grandi perdenti dello sport, C’eravamo tanto allenati.  Si indaga sulla povertà con Straccioni, una pièce scritta dal Premio Strega Tiziano Scarpa appositamente per l’Accademia dei Folli, un tragicomico musical squinternato in scena il 4 gennaio.

Il pomeriggio di domenica 5 gennaio un tocco di magia anima il Palazzo delle Feste, con uno spettacolare show dei Los Fabulosos Raoul Gomiero e Mister David che incantano il pubblico con virtuosismi di giocoleria. Il lunedì di Pasquetta – 13 aprile – è all’insegna della danza, con lo spettacolo del corpo di ballo Klassic Akademy, guidato dalla prima ballerina Sara Garripoli e dal coreografo Maikel Nunez

Il 13 maggio appuntamento con gli archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino e quattro percussionisti di Tetraktis che danno vita allo spettacolo Fuochi d’artificio, con pagine da Edvard Grieg, Antonio Vivaldi, Virginia Guastella e Giovanni Sollima.

Il calendario completo della stagione è disponibile su www.bardonecchia-scena1312-it. È possibile acquistare i biglietti in prevendita all’Ufficio del Turismo di Bardonecchia in piazza de Gasperi oppure online su ticket.it