28 Novembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

UN AMORE PRIMAVERILE

Pirandello ventenne innamorato, le lettere inedite a Jenny
Saggio riscopre ‘fiamma’ premio Nobel quando studiava a Bonn

Diciannove lettere autografe scritte da un giovane Luigi Pirandello
(1867-1936) a Jenny Schulz Lander (1870-1938) e un libretto di poesie lasciato in dono alla ragazza renana: questi documenti, finora mai
pubblicati, sono la testimonianza di un amore giovanile che avrà importanti riflessi sull’opera del Premio Nobel e sono al centro del saggio di Giuseppe Faustini Un amore primaverile (ed. Mauro Pagliai, pp. 256, euro 22) con introduzione di Elio Providenti.

Luigi Pirandello conosce Jenny il 19 gennaio 1890 a Bonn (Germania) dove lui compie studi universitari. Sin dal loro primo incontro, Pirandello la definisce “una delle bellezze più luminose che io mi abbia mai visto”.

La elegge ben presto a musa creativa dedicandole diversi componimenti e la rievocherà nelle proprie poesie anche dopo la fine della relazione avvenuta nel 1891. Diciassette missive sono possedute dal Fondo Manoscritti dell’Harry Ransom Humanities Research Center dell’Università del Texas, altre due sono in archivi di Bonn.

Giuseppe Faustini
Un amore primaverile
Inediti di Luigi Pirandello e Jenny
Mauro Pagliai, 2019Pagine: 256Caratteristiche: ill. b/n
, br.ISBN: 978-88-564-0414-2
Collana: Italianistica nel mondo
Settore: L1 / Studi, storia della letteratura
Prezzo: 22 €


Visualizza scheda libro
Il saggio si concentra sul rapporto che legò Luigi Pirandello a Jenny Schulz-Lander, la giovane renana conosciuta durante il periodo di studi universitari a Bonn, e presenta diversi testi inediti dello scrittore e drammaturgo agrigentino.

Tra questi il libretto Gedanken (1890), che Pirandello lasciò in dono a Jenny,
contenente traduzioni in tedesco di poesie tratte dalla silloge Mal giocondo (1889) e alcune prime stesure di liriche che saranno poi pubblicate in Pasqua di Gea (1891), raccolta che sarà poi dedicata proprio alla ragazza tedesca.


“Il compito della ricerca”, scrive l’autore, “è di analizzare queste novità letterarie di Pirandello e di chiarire non solo la relazione sentimentale tra i due, ma soprattutto di analizzare il ruolo e la funzione che Jenny svolse per lo scrittore siciliano”.