4 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Le coperte dell’abbraccio

Sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 novembre 2019, a Mare Culturale Urbano, tre giornate contro la violenza  sulle donne. Tra lavori a maglia e un momento  di riflessione fra operatori e istituzioni

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che si celebra il 25 novembre, l’associazione Parole e Punti organizza a Mare Culturale Urbano la tre giorni de Le coperte dell’abbraccio.

Sabato 23 e domenica 24 novembre, dalle 15.30 alle 18.30, in cascina si terranno due giorni di lavori a maglia, aperti a tutti e a ingresso gratuito, e di vendita delle Coperte dell’abbraccio; lunedì 25, alle ore 18.30, si concluderà l’iniziativa con un momento di riflessione tra operatori e istituzioni.

Le coperte dell’abbraccio è un progetto dell’associazione Parole e Punti che ogni sabato si incontra presso il bar di Mare Culturale Urbano e riprende la vecchia usanza di ritrovarsi a lavorare insieme a maglia condividendo esperienze, emozioni e problemi. Il gruppo realizza manufatti da destinare a progetti socialmente utili ed è formato da donne e uomini che, con la loro presenza e il loro lavoro, hanno trovato un modo originale per dire basta alla violenza sulle donne. L’associazione è composta da cinque gruppi di maglia sociale a Milano e in Lombardia, che conta oltre 200 persone che vi partecipano.

Materialmente il progetto consiste nella realizzazione a ferri e/o uncinetto di coperte formate ciascuna da 12 quadrati di cm 30×30 di lana. Finora ne sono state realizzate più di 240, in parte vendute per sostenere le attività dell’associazione Telefono Donna Niguarda – Centro antiviolenza Milano. L’associazione aiuta e sostiene le donne che scappano dalla violenza domestica (fisica, psicologica, economica), offrendo loro servizi alla persona (medico, psicologo, assistente sociale, avvocato) e in molti casi un nuovo domicilio in case segrete, per proteggerle da ritorsioni.

«Il progetto Le coperte dell’abbraccio ha come obiettivo quello di donare a ciascuna donna in difficoltà una coperta, che rappresenta un abbraccio reale di altre donne e uomini che hanno deciso di non lasciarle sole in un momento in cui devono ritrovare la speranza, spiega Enrica Bologni, presidente di Parole e Punti. «Ogni coperta viene accompagnata da una carta di identità con i nomi di chi ha lavorato a maglia e delle associazioni, dei negozi e delle persone che aderiscono e contribuiscono con donazioni all’iniziativa».

«Abbiamo voluto fortemente aderire a questa iniziativa», sottolinea Andrea Capaldi, Ceo di Mare Culturale Urbano. «Parole e Punti è una realtà consolidata all’interno di Mare e siamo orgogliosi di contribuire alla tre giorni che si concluderà lunedì 25 novembre con un momento di riflessione che affronta il tema della violenza sulle donne e coinvolgerà attori del territorio e istituzioni».

PROGRAMMA

Sabato 23 e domenica 24 novembre, dalle ore 15.30 alle ore 18.30

Mare Culturale Urbano, Cascina Torrette – via Gabetti 15, 20147 Milano

Gruppi di lavoro a maglia e/o uncinetto, aperti a tutti e a ingresso libero, e vendita delle Coperte dell’abbraccio.

Lunedì 25 novembre, ore 18.30 

Mare Culturale Urbano, Cascina Torrette – via Gabetti 15, 20147 Milano

“Mettiamoci la faccia – La violenza sulle donne: che fare? Riflessioni fra operatori e istituzioni”

Saranno presenti all’incontro:

Andrea Capaldi, Ceo Mare Culturale Urbano

Stefania Bartoccetti, Presidente Telefono Donna Ospedale Niguarda 

Enrica Bologni, Presidente Associazione Parole e Punti

Elena Bettoni, Camera del Lavoro di Milano

Diana De Marchi, Consigliere Comunale e Presidente Commissione Pari Opportunità

Daria Colombo, Delegata del Sindaco alle Pari Opportunità   

Lia Quartapelle, Onorevole della Camera dei Deputati