17 Ottobre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Nestlé espande gli sforzi nel monitoraggio delle foreste con la tecnologia radar

l’industria dell’olio di palma sviluppa congiuntamente la tecnologia di monitoraggio radar per rilevare la deforestazione

Nestlé oggi si è unito a una coalizione di importanti produttori e acquirenti di olio di palma per sostenere e finanziare lo sviluppo di un nuovo sistema di monitoraggio forestale basato su radar, noto al pubblico, noto come Radar Alerts for Detecting Deforestation (RADD).

Dalla fine del 2018, Nestlé ha monitorato il 100% delle sue catene globali di fornitura di olio di palma utilizzando Starling , un sistema di monitoraggio che utilizza satelliti ottici e radar. Ciò consente all’azienda di gestire i rischi e di attuare strategie di intervento sul campo per guidare i cambiamenti.

La mossa di oggi è un ulteriore passo avanti per realizzare l’impegno di Nestlé a non deforestare contribuendo alla trasformazione del settore attraverso un sistema di monitoraggio accessibile al pubblico. “Nessuno può più affermare di non essere a conoscenza dei rischi di deforestazione intorno alla propria catena di approvvigionamento”, ha affermato Benjamin Ware, Responsabile globale per l’approvvigionamento responsabile, Nestlé.

Sviluppato dalla Wageningen University e Satelligence e facilitato dal World Resources Institute,RADD è il primo sistema di monitoraggio basato su radar di questa scala che renderà disponibili al pubblico gli avvisi di deforestazione. Gli avvisi saranno resi disponibili su Global Forest Watch e Global Forest Watch Pro .

“Adottiamo un approccio integrato per affrontare i rischi della deforestazione, combinando strumenti come certificazione, mappatura della catena di approvvigionamento, verifica sul campo e monitoraggio satellitare”, ha affermato Benjamin. “Siamo lieti di sostenere lo sviluppo di un sistema di monitoraggio forestale come il RADD in quanto porterà responsabilità e trasparenza in tutto il settore.”

La natura aperta del sistema consentirà alle aziende, oltre ai governi, alle organizzazioni della società civile e alle parti interessate, di monitorare le foreste utilizzando la stessa fonte di informazioni e gli stessi standard.

Nestlé si impegna ad avere prodotti senza deforestazione. Ad aprile 2019, il 77% delle principali materie prime agricole acquistate da Nestlé, incluso l’olio di palma, è stato verificato senza deforestazione. Tale cifra supererà il 90% entro la fine del 2020. Nestlé continuerà a lavorare con i piccoli agricoltori e con i grandi fornitori per essere vicini al 100% senza deforestazione entro i prossimi tre anni.